Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Elettrostimolazione, cos’è e come si usa

Indietro

Elettrostimolazione, cos’è e come si usa

Elettrostimolazione muscolare
Elettrostimolazione muscolare - Kinesisfisioterapia.net






vota


Gli elettrostimolatori sono utili nel recupero a seguito di un infortunio o nella fase pre e postoperatoria, quando è di notevole importanza mantenere un buon tono muscolare e non è possibile compiere movimenti.
L’elettrostimolazione è una sorta di fisioterapia che permette il mantenimento di un minimo di tonicità muscolare.

 

Nonostante ciò, l’elettrostimolazione ha dei limiti:

 

1.Attivazione non specifica del movimento muscolare: nei gesti caratteristici di molte attività sportive (salti, lanci ecc.) il movimento inizia con una fase di pre stiramento della muscolatura dell’agonista e successivo accorciamento dello stesso.

 

2. Ad eccezione di alcuni sport dove richiesto dalla disciplina, è stato abolito l’uso delle contrazioni isometriche, cioè di quelle in cui non si sviluppa movimento.

 

3. Ogni movimento del corpo umano è caratterizzato dalla modulazione degli interventi muscolari dei muscoli agonisti e antagonisti. I protocolli di stimolazione elettrica sono basati sulla stimolazione dei soli muscoli agonisti. In questo modo,non sono solo i muscoli agonisti a lavorare in maniera non specifica, ma è l’intero sistema agonista-antagonista che non è propriamente stimolato. Le strutture propriocettive deputate alla modulazione degli interventi muscolari tra agonisti e antagonisti non sono quindi stimolati in maniera adeguata e specifica. L’assenza di queste stimolazioni a carico delle strutture propriecettive potrebbe sicuramente facilitare l’insorgenza d’infortuni (Bosco 2002.)

 

Lavorare con l’elettrostimolatore rischia quindi di causare future lesioni, perché l’elettrostimolazione rinforza una piccola parte del gruppo muscolare a discapito di altre, creando uno squilibrio a uno o più anelli deboli della catena muscolare.

 

Vuoi farmi delle domande o hai ancora altri dubbi sull’elettrostimolazione? Contattami sul sito Personal trainer – Andrea Frisina.


1 commento

  1. Valeria ha detto:

    Partendo dal fatto che l’elettrostimolatore non fa miracoli, esistono vari tipi e modelli di elettrostimolatori tutti con funzioni specifiche in base a dove e per quale motivo è utilizzato. L’elettrostimolatore è indicato sopratutto per gli atleti che vogliono allenare un muscolo in particolare, per sciogliere l’acido lattico e decontrarre qualche muscolo contratto. E’ utile anche dopo un infortunio.


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/09/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti