Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Regali di Natale tech: proteggi occhi, collo e mani

Indietro

Regali di Natale tech: proteggi occhi, collo e mani

Regali di natale tech
Regali di natale tech






vota


Passano gli anni e le mode, ma tra i regali di Natale quelli più desiderati restano i dispositivi tecnologici, specie tablet e smartphone. Ciò che manca è un uso consapevole di questi strumenti per proteggere la salute di occhi, collo e mani.

 

La luce blu dei dispositivi elettronici danneggia la vista.

Gli schermi di tablet, smartphone e televisione emettono un’alta concentrazione di luce blu che oltre a provocare insonnia stressa l’occhio al punto da generare malessere diffuso. Durante il giorno si può limitare l’esposizione alla luce blu usando lenti schermate con l’apposito antiriflesso, mentre la sera è buona abitudine andare a letto senza dispositivi elettronici così da addormentarsi con facilità e senza mal di testa.

 

Se proprio non se ne può fare a meno, bisogna creare una condizione di luce ideale per consultare tablet e smartphone. L’illuminazione dev’essere diffusa e mai localizzata sul dispositivo per evitare che la pupilla si allarghi e restringa troppe volte in breve tempo affaticando la vista. E sappiamo bene che gli occhi stanchi e doloranti sono tra le principali cause di mal di testa e senso di nausea.

 

Consultare lo smartphone a testa bassa fa male al collo.

Basta fermarsi un minuto a osservare la gente camminare in strada per accorgersi che sono davvero pochi coloro che tengono la testa alta sulle spalle, mentre la maggior parte delle persone cammina piano e a passi larghi per bilanciare il peso della schiena curva in avanti e la testa piegata verso il basso per scrivere camminando. È una postura che ha destato la curiosità di numerosi ricercatori che si sono chiesti qual è l’impatto dei dispositivi elettronici sulla nostra schiena, collo e testa. I risultati sono scoraggianti: aumenta la cifosi, specie tra gli adolescenti, i tendini delle scapole si chiudono per la mancata abitudine a tenere le spalle dritte, il collo è dolorante perché sopporta tutto il peso della testa.

 

L’unica soluzione è allenarsi ad alzare le braccia per portare il tablet o lo smartphone davanti agli occhi senza abbassare la testa e incurvare la schiena. All’inizio sembrerà strano ma ne trarrà giovamento la salute, anche degli occhi.

 

La digitazione compulsiva causa l’infiammazione del tendine del primo dito.

Negli ultimi anni si è assistito a un aumento del dito a scatto e dell’infiammazione del tendine del primo dito. La ragione risiede nell’uso esagerato di smartphone e tablet che costringe a digitare velocemente sulla tastiera. Nei casi più gravi è necessario intervenire chirurgicamente, ma se si agisce in tempo si può proteggere la salute delle mani usando un tutore o, meglio, limitando l’uso degli i-device.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio, è necessario prenderne visione

 Ho preso visione delle Avvertenze di Rischio.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/06/2017