Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Zenzero, perché aiuta la tua dieta dimagrante

Indietro

Zenzero, perché aiuta la tua dieta dimagrante

Zenzero in radice
Zenzero in radice - pixabay.com






vota


Articolo aggiornato il 2 febbraio 2017.

 

Lo zenzero è una spezia orientale usata sin dall’antichità per arricchire le pietanze di colore, sapore e profumo. Da qualche tempo, è apprezzata anche da noi italiani specie per le proprietà salutari dello zenzero e la sua efficacia nella dieta dimagrante.

Dimagrire e disintossicarsi sono due imperativi del rientro dalle ferie, quando i chili di troppo e il gonfiore accumulato su pancia e fianchi affaticano la ripresa della routine. E lo zenzero ci viene in aiuto proprio in questo.

 

Zenzero per disintossicare il fegato

In questo periodo di transizione dall’estate alla stagione fredda, accade di sentirsi stanchi e spossati. È del tutto normale, ma possiamo aiutare il nostro organismo a riprendere il giusto ritmo dopo le ferie. La prima cosa da fare è disintossicare il fegato per accelerare il metabolismo e rinforzare il sistema immunitario.

In una dieta disintossicante è necessario dare la giusta importanza al fegato, l’organo che agisce da filtro per il nostro organismo e assicura l’espulsione delle tossine potenzialmente dannose.

 

Inserito nell’alimentazione quotidiana, lo zenzero in radice o in polvere espleta un’azione epatoprotettrice che stimola il funzionamento del fegato favorendo la disintossicazione.

Si può provare a inserire lo zenzero nella dieta disintossicante anche in caso di fegato grasso: grazie al contenuto di antiossidanti e alla capacità di ridurre i trigliceridi, lo zenzero può essere di grande aiuto per trattare il fegato grasso. La steatosi epatica, più nota come fegato grasso, è una condizione medica reversibile cambiando l’alimentazione e nella maggior parte dei casi, se trattato in tempi brevi, non costituisce una condizione grave.

 

Zenzero per perdere peso

Cambiare alimentazione in vista di una nuova stagione significa anche eliminare i chili di troppo con una dieta dimagrante equilibrata. Unito a un’alimentazione sana, lo zenzero aiuta a dimagrire grazie all’azione svolta dal gingerolo. Il gingerolo è l’elemento che conferisce allo zenzero proprietà dimagranti e da lui dipende il caratteristico sapore leggermente piccante che fa innalzare la temperatura corporea e accelera il metabolismo favorendo il dimagrimento e lo scioglimento del grasso addominale.

 

Lo zenzero di per sé non è un cibo miracoloso, ma assunto nella dieta quotidiana e inserito in uno stile di vita sano, aiuta a raggiungere i due obiettivi del rientro dalle ferie: dimagrire e disintossicarsi.

 

Come usare lo zenzero in cucina

In cucina, si sa, conta la fantasia, e le spezie sono l’ideale per dare ai piatti profumo e sapore. Lo zenzero in polvere si può aggiungere alle minestre calde, all’acqua da bere e in abbinamento ad altre spezie, come la cannella, per esaltare amplificare le reciproche caratteristiche e proprietà.

 

La radice di zenzero può essere grattugiata per arricchire le insalate o usata per preparare decotti e infusi da bere durante la giornata e soprattutto al mattino, meglio se a digiuno, per favorire l’effetto disintossicante.

 

Zenzero come potente antinfiammatorio naturale

Insieme alla curcuma, lo zenzero è un potente antinfiammatorio naturale. Agisce come antidolorifico per i dolori articolari e sui processi infiammatori dell’apparato digerente: una tisana allo zenzero dopo i pasti favorisce la digestione ed è efficace contro l’Helicobacter Pilori, il batterio responsabile delle ulcere allo stomaco.

 

Controindicazioni dello zenzero

Sebbene abbia molteplici proprietà benefiche, lo zenzero presenta alcune controindicazioni per alcune categorie di persone. Dovrebbe evitare lo zenzero chi ha il diabete e importanti disturbi gastrointestinali e digestivi, non deve essere somministrato ai bambini e alle persone in terapia con farmaci anticoagulanti come l’aspirina, il warfarin sodico, la ticlopedina o l’eparina. In caso di gravidanza e in presenza di malattie o terapie farmacologiche, è bene chiedere consiglio al proprio medico.

 

Vi salutiamo con una semplice ricetta per preparare la tisana allo zenzero.

Tagliate a pezzetti una radice di zenzero ben lavata e mettete a bollire una tazza di acqua a cui, durante l’ebollizione, unite lo zenzero e lasciate bollire insieme per circa 10 minuti. Dopodiché filtrate, aggiungete all’acqua la spremuta di mezzo limone possibilmente biologico e bevete la tisana ben calda. Per addolcire la bevanda scegliete del miele o zucchero di canna grezzo.

 

Fonti e approfondimenti: viversano.net, obiettivobenessere.tgcom24.it, viverepiusani.it.


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Scienza dell' alimentazione



Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 14/08/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.