Condizioni d'uso

Enrico Pelilli


Istruzione/Formazione

18/07/1990
Altri titoli - Diploma di Idoneità Primariale
presso: Ministero Della Sanità
votazione: 78


18/07/1980
Altri titoli - Diploma di Specialista in Ortopedia e Traumatologia
presso: Università Degli Studi di Torino


22/09/1979
Altri corsi di formazione - TIROCINIO PRATICO OSPEDALIERO in Ortopedia e Traumatologia (art.15 D.M. 28/10/1975)
presso: ° Clinica Ortopedica dell’Università degli Studi di Torino


08/11/1977
Laurea specialistica (4-5 anni) - Laurea in Medicina e Chirurgia
presso: Università Degli Studi di Torino
votazione: 99




ESPERIENZA LAVORATIVA

01/10/2004 - 30/04/2014
Professore incaricato Cattedra di “Ortopedia Pediatrica” del Corso di Laurea in Infermieristica Pediatrica presso Università degli Studi di Torino
Insegnamento presso il Corso di Laurea di Infermieristica Pediatrica dell'Ortopedia e Traumatologia infantile
motivo cessazione: Raggiunti limiti di età


01/07/1980 - 31/12/2012
Medico specialista in Ortopedia e Traumatologia presso Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino
L'attività comprendeva sia la traumatologia pediatrica, con l'acquisizione delle tecniche specialistiche, cruente e incruente, per le lesioni da parto, fino all'età adolescenziale, e il trattamento di Tutte le patologie dell'apparato locomotore dell'età evolutiva, in particolar modo, la correzione delle deformità, sia congenite che acquisite.
Successivi corsi di formazione mi consentirono di acquisire ultra specializzazioni nella diagnosi precoce della Displasia Congenita delle Anche, frequentando corso sull'Ecografia dell'Anca direttamente dal suo inventore, prof. Graf.
Insieme ai miei Colleghi, seguendo la scuola francese di Monpellier, elaborammo una metodica incruenta per la correzione del Piede Torto Congenito, riducendo l'uso dell'immobilizzazione in gesso.
Aderivo, quindi, alla società scientifica A.S.A.M.I. per lo studio delle metodiche di Ilizarov.
Con tali tecniche mi dedicai alla correzione delle deformità maggiori, quali gli accorciamenti, primitivi o secondari, con o senza deformità degli arti inferiori, con allungamenti degli arti anche superiori ai cm.10 e dei nanismi, con allungamento degli arti inferiori fino quasi ai cm 40.
Anche le deformità secondarie al Mielomeningocele, interessanti soprattutto il piede furono di mio interesse, con trattamenti conservativi (gessi correttivi) nei primi anni di vita e interventi (osteotomie o artrodesi correttive) più avanti,
Non potevo trascurare, poi, quella che è la causa più comune per cui un bambino giunge all'osservazione dell'Ortopedico: in piede piatto-valgo dell'infanzia. Lo curai nel corso di tutta l'età evolutiva, in maniera differente a secondo l'età e la gravità, con semplici consigli sulle abitudini di vita, con l'uso di plantari correttivi e, nei soggetti vicino ai 10 anni di età, con tecniche chirurgiche mini invasive.
motivo cessazione: Raggiungimento del massimo dell'anzianità contributiva




Pubblicazioni

Revisione nell’adulto del trattamento dell’epifisiolisi femorale pediatrica stabilizzata con fili di Kirschner
Revisione dei casi trattati chirurgicamente di epifisiolisi femorale in età pediatrica, in età adulta per una valutazione a distanza dell'efficacia del metodo.

Esiti invalidanti dei distacchi epifisari degli arti inf.. Conferma del programma incruento secondo Ilizarov. Illustrazione di un caso
Descrizione e considerazioni di un caso clinico paradigmatico trattato con le nuove metodiche di Ilizarov.

L’inchiodamento endomidollare elastico stabile per il trattamento delle fratture di gamba instabili
Revisione statistica della tecnica chirurgica per il trattamento delle fratture della gamba: conferma della validità della tecnica

Fratture multiple del lattante: diagnosi differenziale e aspetti etico-giuridici
Una disamina della casistica del cosiddetto "bambino battuto", con la rilevanza dei problemi diagnostici e le conseguenze etico-giuridiche.

Fratture spontanee in caso di Ossalosi
Descrizione di fratture patologiche in corso di Ossalosi (malattia rara)

Trapianti tendinei nel P.T.C. recidivato: T.A. ed E.C.D. a confronto
Riesamina di un'ampia casistica chirurgica di un tipo di intervento per la correzione del P.T.C. (trapianto del IV e V E.C.D.), confrontato con la più diffusa tecnica della trasposizione del T.A.. Descrizione della tecnica e possibili vantaggi.

Una rara osservazione: l’associazione del muscolo soleo accessorio al P.T.C.
Descrizione di una rara anomalia anatomica riscontrata in un P.T.C.: considerazioni sulla tecnica chirurgica.

Il trasporto sicuro del bambino in automobile
La causa più comune di mortalità in età pediatrica è legata alla traumatologia della strada. Questo lavoro prende in considerazione l'importanza dei moderni mezzi di contenzione per il trasporto dei bambini in auto atti a ridurre la gravità e la mortalità della traumatologia della strada in età pediatrica.

La terapia della displasia congenita dell’anca: aggiornamento in fronte alla diagnosi precoce
Lo studio mette in risalto i vantaggi del trattamento precoce della D.C.A., possibile solo grazie allo screening ecografico di massa.

Ecografia e radiologia a confronto nella diagnosi della displasia congenita dell’anca
Confronto fra le due metodiche, che non vanno considerate alternative ma sequenziali.

Evoluzione dei distacchi epifisari cosiddetti a «prognosi favorevole
Riesame di un'ampia casistica di distacchi epifisari di I e II tipo secondo Salter. Conferma del trattamento incruento, non aggressivo.

Lussazioni traumatiche dell’arto superiore in età pediatrica
Revisione statistica delle lussazioni dell'arto superiore e frequenza di associazione con fratture: valutazione delle tecniche di riduzione.

Interazione fra anticoagulanti orali (Warfarina) e Rifampicina. Descrizione di un caso
Descrizione di un caso clinico raro nell'infanzia, di interazione fra anticoagulanti orali e Rifampicina: considerazioni.

Le amputazioni e le disarticolazioni
Cause e problematiche riabilitative nelle amputazioni e disarticolazioni nell'infanzia: revisione della casistica.

Semeiotica strumentale nel M. di Legg-Calvé-Perthes
Revisione clinico/radiografica della casistica per una valutazione della semeiotica strumentale attuale nella diagnosi dell'osteocondrosi della testa del femore.

Il torcicollo doloroso del bambino
Valutazione delle cause più comuni del torcicollo doloroso nell'infanzia e rilievo della peculiarità anatomica della cervicale del bambino, causa spesso di referti radiografici devianti e forieri di errori terapeutici gravi e che per tale motivo l'Ortopedico e il Radiologo devono conoscere.

I disturbi dell’accrescimento degli arti inferiori in esito a fratture metafisarie e diafisarie trattate incruentemente e cruentemente
La revisione dell'ampia casistica del Regina Margherita di Torino sulle fratture degli arti inferiori, consentì di rilevare quali potevano essere i disturbi dell'accrescimento secondari e, confrontati con la letteratura, suggerire quali tecniche adottare per minimizzarne gli effetti.

Indagine su 527 fratture sovracondiloidee del gomito nell’infanzia (1972-1981). Incidenza e profilassi delle complicanze immediate
Una revisione di un importante numero di fratture sovracondiloidee dell'omero, trattate nel corso di diversi decenni, ci consentì di valutare la frequenza delle complicanze precoci con le diverse tecniche di trattamento eseguite e confermare la validità del trattamento in urgenza con sintesi di minima.

Lack of expression of SERPINF1, the gene coding for pigment epithelium-derived factor, causes progressively deforming osteogenesis imperfecta with normal type I collagen
Studio eziologico su un raro tipo di Ostogenesi Imperfetta, che differisce da tutte le altre perché non è interessato il collagene.



Congressi

Stresa, 4 – 6 ottobre 2007. XIII congresso S.I.T.O.P..
Presentata come relatore; "Epifisiolisi femorale: 20 anni dopo".

Torino, 13 maggio 2006. Convegno “Dal Pediatra di famiglia allo Specialista…e ritorno! Aspetti multidisciplinari dei Disrafismi e dei Dismorfismi cranici”.
Presentata come relatore: “Gli aspetti ortopedici”.

Firenze, 9 – 10 ottobre 2005. 90° congresso S.I.O.T.
Presentata come relatore: “L’inchiodamento endomidollare elastico stabile per il trattamento delle fratture di gamba instabili”.

Cagliari, 3 – 6 ottobre 1990. XLVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria.
Presentata come relatore: “Frattura multiple del lattante: diagnosi differenziale e aspetti etico - giuridici”.

Montesilvano Lido (PE), 31 maggio – 2 giugno 1990. Congresso Internazionale “Il tratta-mento della Displasia e della Lussazione Congenita dell’Anca: nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’adulto”.
Presentata come relatore: “Attualità sulle indicazioni dell’osteotomia femorale di centramento”.

Alessandria, 4 – 6 ottobre 1990. “L’urgenza in traumatologia pediatrica”, 3° Corso Nazionale della S.I.O.T..
Presentata come relatore: “Le amputazioni e le disarticolazioni”.

Torino, 4 – 5 giugno 1993. 88° Congresso S.P.L.L.O.T..
Presentata come relatore: “Ecografia e radiografia a confronto nella diagnosi della Displasia dell’Anca”.

Ancona, 5 – 7 dicembre 1985. 1° Congresso Nazionale S.I.T.O.P
Presentata come relatore: “Esiti invalidanti dei distacchi epifisari degli arti inferiori. Conferma del programma incruento secondo Ilizarov. Illustrazione di un caso.”

Savigliano (CN), 4 giugno 1999. 7° Convegno Poster di Pediatria e Neonatologia.
presentata come relatore: “Il trattamento correttivo con bendaggi funzionali correttivi: prime esperienze”.

Savigliano (CN), 6 giugno 2003. Convegno Regionale di Pediatria e Neonatologia.
presentata come relatore: “Fratture spontanee in un caso di Ossalosi”

Torino, 1 marzo 2002. Aggiornamento in tema di lesioni del sitema nervoso periferico.
presentata come relatore; “Le paralisi ostetriche del plesso brachiale”

Padova, 23 – 25 ottobre 2003. XI Congresso Nazionale S.I.T.O.P..
Presentata come relatore: “Primi tre anni di esperienza nel trattamento delle paralisi cerebrali infantili con tossina botulinica”.

Torino, 29 – 31 gennaio 2009. Congresso di traumatologia pediatrica.
presentate come relatore: “Fratture dell’estremità prossimale di radio e ulna”. “Fratture diafisarie di avambraccio”. “Fratture di polso”.

Milano, 8 – 10 ottobre 2009. 14° Congresso Nazionale S.I.T.O.P..
Presentate come relatore: “Il trattamento funzionale del piede torto congenito: la nostra esperienza dal 1999 al 2008”. “Le osteotomie sottotrocanteriche nell’infanzia con il fissatore esterno assiale”.

Torino, 31 ottobre 2009. Giornata di aggiornamento in Ortopedia Pediatrica – L’alleanza tra l’ortopedico e il pediatra.:
Presentata come relatore: “Piede torto congenito e metatarso varo”.

Torino, 28 – 30 gennaio 2010. 2° Congresso di traumatologia pediatrica.
presentate come relatore: “Fratture dell’estremità prossimale di radio e ulna”. “Fratture diafisarie di avambraccio”. “Fratture di polso”.

Torino, 26 – 28 gennaio 2012. 4° Congresso di traumatologia pediatrica.
Presentata come relatore: “L’Osteogenesi Imperfetta”.

Milano, 2 – 3 maggio 2013. Congresso Nazionale. L’Osteogenesi Imperfetta: il percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale dal bambino all’adulto.
presentata come relatore: “Trattamento chirurgico con chiodi telescopici, esposizione di breve casistica”.



Altre Informazioni

-


Abilità

Cura e correzione del P.T.C.
Trattamento del Piede Piatto Valgo dell'infanzia
Correzioni delle deformità assiali degli arti inf.
Correzioni delle dismetrie degli arti con le metodiche di Ilizarov.
Allungamento chirurgico degli arti nei nanismi


Obiettivi

-


Interessi / Hobby

-


Patenti

A, B - automunito

Contatta il candidato




acff5c89bef4ee39173302b06cd81118 riscrivi questo codice

Avvertenza agli utenti

La presente sezione offre all'Utente uno spazio web libero per la pubblicazione del proprio curriculum professionale, senza che esso possa in alcun modo essere inteso come: a) somministrazione di lavoro; b) intermediazione; c) ricerca e selezione del personale; d) supporto alla ricollocazione professionale; e) borsa continua del lavoro; f) enti bilaterali; come previsti nel D.Lgs. n. 276/2003 (Legge Biagi). L'Utente, pertanto, inserisce autonomamente i propri dati personali e/o professionali. ABCsalute S.r.l. non ha alcun ruolo né nel verificare i dati inseriti nè nell'incontro tra eventuali domande ed eventuali offerte, formulate nel presente spazio.

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 21/01/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.