Cerca una cura, un rimedio o un farmaco da banco per il tuo sintomo

Vicks tosse sedativo

Sedativo della tosse.

  • disponibile in: Sciroppo
  • prodotto da: Procter & Gamble Srl
  • principio attivo: Destrometorfano Bromidrato


Come si assume Vicks tosse sedativo

Adulti e ragazzi oltre i 12 anni:        15 ml (equivalente a 3 cucchiaini da caffè).

Bambini dai 6 agli 11 anni:                5 ml (equivalente a 1 cucchiaino da caffè).

Bambini dai 2 ai 5 anni:                    2,5 ml (equivalente a ½ cucchiaino da caffè).

Queste dosi possono essere ripetute ogni 6 ore, fino a 4 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate.



Controindicazioni di Vicks tosse sedativo

Ipersensibilità nota al destrometorfano. Preesistente grave alterazione della funzionalità epatica. Non usare contemporaneamente o nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Asma.



Avvertenze

Somministrare con cautela nei pazienti affetti da disturbi epatici. Non somministrare nei bambini di età inferiori ai due anni, se non dietro consiglio del medico. Il prodotto contiene saccarosio, di ciò si tenga conto in caso di diabete o di diete ipocaloriche. E’ sconsigliabile durante la terapia l’assunzione di alcool. Se dopo 5-7 giorni di trattamento non si ottengono risultati apprezzabili, consultare il medico. Tenere lontano dalla portata dei bambini.




ABCSalute non può fornire consulenze mediche, se un paziente ha dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale che sta assumendo deve contattare il proprio medico o il farmacista.
Inoltre le informazioni pubblicate per questo prodotto potrebbero non essere la versione più aggiornata.

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 23/07/2017