Cerca una cura, un rimedio o un farmaco da banco per il tuo sintomo

Carbomix

Avvelenamento orale acuto e sovradosaggio di farmaci.

  • disponibile in: Sciroppo
  • prodotto da: Norit N.v.
  • principio attivo: Carbone Attivo


Come si assume Carbomix

Adulti e adolescenti di oltre 12 anni

50-100 g di carbone attivato (= 1-2 flaconi di CARBOMIX), da somministrare il più presto possibile. In caso di intossicazioni gravi il trattamento deve proseguire con la somministrazione per alcuni giorni di una dose di 20 g ogni 4-6 ore (20 g di carbone attivato equivalgono all’incirca a 160 ml di sospensione). In pazienti in stato di incoscienza, la sospensione va somministrata da parte di un medico o di un operatore sanitario, sotto controllo medico, attraverso una sonda gastrica.

Bambini fino a 12 anni

Dose consigliata: circa 1 g di carbone attivato per kg di peso.

In caso di avvelenamento acuto, a bambini di età inferiore a 12 anni, somministrare mezza dose (= ½ flacone); a bambini di età inferiore a 4 anni somministrare una prima dose di ¼ di flacone e ripeterla alcune volte dopo aver consultato il medico.

CARBOMIX può essere somministrato dopo vomito o lavanda gastrica.

Per prevenire quanto possibile l’assorbimento di sostanze tossiche e per rimuovere le sostanze tossiche già assorbite, CARBOMIX va somministrato il più presto possibile. Anche una somministrazione ritardata nel tempo può tuttavia avere affetti benefici.

In caso di intossicazioni gravi si raccomanda una somministrazione ripetuta di carbone attivo.

Preparazione della sospensione

Il granulato deve essere ben disciolto. Aggiungere acqua al contenuto del flacone fino a raggiungere il livello segnato dalla riga rossa, agitare vigorosamente per circa 1 minuto. In questo modo si ottengono circa 400 ml di sospensione.

In caso di somministrazione ripetuta, agitare ogni volta prima dell’uso.

Il flacone è munito di un’estremità superiore speciale che può essere usata come adattatore per il collegamento rapido e diretto alla sonda gastrica. Ventilare il flacone e tagliare la parte superiore dell’ugello parzialmente prima di collegarlo ad una sonda gastrica.



Controindicazioni di Carbomix

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Non somministrare CARBOMIX se è certo che l’avvelenamento è stato causato da sostanze irritanti (per esempio acidi o basi forti), perché può interferire con l’esofagoscopia e la gastroscopia.



Avvertenze

In caso di avvelenamento orale acuto o di sovradosaggio di farmaci, contattare immediatamente un medico od un centro antiveleni. Dopo il loro consiglio, la sospensione di CARBOMIX deve essere somministrata immediatamente.

In seguito all’uso di CARBOMIX le feci assumono colorazione nera.

Il carbone attivato non adsorbe bene i sali organici ed inorganici ed i solventi, ad es. sali di ferro, litio, tallio, cianuro, metanolo, etanolo, glicole etilenico e solventi contenenti petrolio. Con queste sostanze, bisogna usare altri metodi di disintossicazione (ad es. lavanda gastrica).

I principali veleni per cui vale ciò che è riportato sopra, sono elencati qui di seguito assieme ai trattamenti specifici:

  Antidoto specifico:
cianuro nitrito di sodio/4-dimetilminofenolo
composti di ferro deferoxamina
litio polistiren-solfato di calcio
metanolo etanolo
glicole etilenico etanolo

In molte intossicazioni si consiglia la somministrazione contemporanea di CARBOMIX e di un antidoto specifico (es. per intossicazione da paracetamolo: N-acetilcisteina).

Nei casi in cui la terapia per via orale od un antidoto specifico per via orale sia d’importanza vitale si sconsiglia la somministrazione di carbone attivato.




ABCSalute non può fornire consulenze mediche, se un paziente ha dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale che sta assumendo deve contattare il proprio medico o il farmacista.
Inoltre le informazioni pubblicate per questo prodotto potrebbero non essere la versione più aggiornata.

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 27/05/2017