Cerca una cura, un rimedio o un farmaco da banco per il tuo sintomo

Calyptol inalante

La presentazione in fiale permette un impiego comodo per il malato e un dosaggio esatto dei principi attivi. Quando è sciolto in acqua molto calda, Calyptol Inalante svolge rapidamente i vapori medicamentosi che agiscono prontamente liberando il naso chiuso, decongestionando le prime vie respiratorie e dando così sollievo ai sintomi del raffreddore. Quando viene utilizzato per frizioni toraciche, l’azione benefica del Calyptol Inalante si esplica attraverso un duplice meccanismo: 1) localmente, per le sue proprietà rubefacenti, agisce sulla pelle apportando un senso di calore e dando sollievo alla sensazione di oppressione al petto dovuta alla congestione delle prime vie respiratorie; 2) nello stesso tempo, grazie al calore corporeo, i componenti volatili si liberano naturalmente sotto forma di vapori medicamentosi e facilmente inalati decongestionando le vie respiratorie, favorendo così la respirazione, alleviando l’irritazione della gola e calmando la tosse. Coadiuvante nel trattamento delle congestioni delle prime vie respiratorie (riniti, corizza, laringiti e faringiti).

  • disponibile in: Soluzione
  • prodotto da: Sanofi-aventis Spa
  • principio attivo: Eucaliptolo, terpinolo, fitoterapici


Come si assume Calyptol inalante

Posologia

suffumigi: 1 fiala, 2–3 volte al giorno

frizioni toraciche: 1 fiala prima di coricarsi.

Non superare le dosi consigliate.

Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3).

La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Modo di somministrazione

– Suffumigi

1) Agitare la fiala. Per aprirla non è necessario l’uso della seghetta: è sufficiente infatti spezzare la fiala con le dita facendo leva sulla sua strozzatura, che presenta una linea di rottura appositamente predisposta.

2) Versare il contenuto lentamente in una bacinella d’acqua bollente dopo che questa è stata allontanata dalla sorgente di calore.

3) Fare un’inalazione della durata di almeno 5 minuti, inspirando per il naso ed espirando per la bocca.

– Frizioni toraciche

Con flanella o garza idrofila imbevuta di Calyptol, praticare una frizione leggera di tutto il torace, poi stendere il tessuto sul petto del malato.

Il calore del corpo favorisce la produzione continua di vapori balsamici che, inalati, contribuiscono efficacemente alla decongestione dei bronchi.

Nota: con il riposo il Calyptol Inalante si separa in due strati per un fenomeno naturale. Ciò non è un segno di alterazione: basta agitare leggermente la fiala per ristabilire l’omogeneità primitiva.



Controindicazioni di Calyptol inalante

• Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti

• Bambini fino a 30 mesi di età

• Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili



Avvertenze

Il Calyptol è un prodotto da impiegare solo per uso esterno e non deve quindi essere mai iniettato, né deglutito.

a) La sospensione, ottenuta seguendo le modalità d’impiego di seguito riportate, può essere usata solo per un suffumigio, al termine del quale deve venire eliminata.

b) Tale sospensione, una volta avvenuto il suo progressivo raffreddamento e la conseguente diminuzione nella formazione dei vapori, non può più essere riscaldata

c) Il suffumigio con la sospensione di Calyptol può essere eseguito solo se la bacinella viene allontanata dalla sorgente di calore (gas, fornello elettrico, etc..).

I prodotti per applicazione topica, se usati per periodi prolungati di tempo o ripetutamente, possono dare origine a fenomeni irritativi o di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il trattamento ed avvertire il medico al fine dell’eventuale istituzione di una terapia idonea.

Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini.

Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la loro velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici.

Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9).

Il prodotto è infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme.

Nel caso in cui, dopo breve periodo di trattamento, non si osservino risultati apprezzabili, rivolgersi al medico.




ABCSalute non può fornire consulenze mediche, se un paziente ha dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale che sta assumendo deve contattare il proprio medico o il farmacista.
Inoltre le informazioni pubblicate per questo prodotto potrebbero non essere la versione più aggiornata.

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 22/10/2017