Cerca una cura, un rimedio o un farmaco da banco per il tuo sintomo

Lintos

Trattamento delle turbe della secrezione nelle affezioni broncopolmonari acute e croniche.

  • disponibile in: Sciroppo
  • prodotto da: Alfa Wassermann Spa
  • principio attivo: Ambroxolo Cloridrato


Come si assume Lintos

Si consigliano i seguenti dosaggi salvo diversa prescrizione medica:

Adulti: 10 ml (30 mg) 3 volte al giorno.

Bambini oltre i 5 anni: 5 ml (15 mg) 3 volte al giorno.

Bambini da 2 a 5 anni: 2,5 ml (7,5 mg) 3 volte al giorno.

Si consiglia di assumere lo sciroppo dopo i pasti.

Non superare le dosi consigliate.

Non usare Lintos per trattamenti prolungati.



Controindicazioni di Lintos

Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 2 anni.

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Gravi alterazioni epatiche e/o renali.

L’assunzione del farmaco è controindicata in caso di rare patologie ereditarie che possono essere incompatibili con uno degli eccipienti (vedere il par. 4.4).



Avvertenze

Lintos 30 mg / 10 ml sciroppo contiene:

sorbitolo: pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio non devono assumere questo medicinale.

glicerolo : pericoloso ad alte dosi. Può causare mal di testa, disturbi gastrici e diarrea.

acido benzoico : può aumentare il rischio di ittero nei neonati.

L’ambroxolo cloridrato deve essere somministrato con cautela nei pazienti affetti da ulcera peptica.

I mucolitici possono indurre ostruzione bronchiale nei bambini di età inferiore ai 2 anni.

Infatti la capacità di drenaggio del muco bronchiale è limitata in questa fascia d’età, a causa delle caratteristiche fisiologiche delle vie respiratorie.

Essi non devono quindi essere usati nei bambini di età inferiore ai 2 anni (vedere paragrafo 4.3).

In pochissimi casi, contemporaneamente alla somministrazione di espettoranti come l’ambroxolo cloridrato, sono state osservate gravi lesioni della cute quali la Sindrome di Stevens–Johnson e la necrolisi epidermica tossica (TEN). La maggior parte di questi casi potrebbe essere spiegata dalla gravità della malattia di base del paziente e/o dai medicinali concomitanti.

Inoltre, nella fase iniziale della Sindrome di Stevens–Johnson o della TEN, i pazienti potrebbero inizialmente avvertire dei sintomi non specifici simili a quelli dell’influenza, come per esempio febbre, malessere, rinite, tosse e mal di gola.

A causa di questi sintomi fuorvianti è possibile che venga intrapreso un trattamento sintomatico con una terapia per la tosse ed il raffreddore.

Pertanto, se si verificano nuove lesioni della cute o delle mucose consultare il medico immediatamente ed interrompere precauzionalmente il trattamento con ambroxolo cloridrato.

In caso di insufficienza renale lieve o moderata, Lintos può essere usato solo dopo aver consultato il medico. Come per ogni farmaco con metabolismo epatico seguito da escrezione renale, l’accumulo dei metaboliti dell’ambroxolo a livello epatico è prevedibile in presenza di insufficienza renale severa.




ABCSalute non può fornire consulenze mediche, se un paziente ha dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale che sta assumendo deve contattare il proprio medico o il farmacista.
Inoltre le informazioni pubblicate per questo prodotto potrebbero non essere la versione più aggiornata.

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 29/03/2017