L’otite sieromucosa è la forma più semplice di otite

Menu


L’otite sieromucosa nel bambino deriva dall'infezione delle adenoidi

Cos’è l’otite sieromucosa. È la forma più semplice di otite e cioè di un processo infiammatorio che colpisce le strutture dell’orecchio medio e quindi la membrana del timpano e la catena degli ossicini fino al punto in cui questa comunica con il labirinto, ma senza coinvolgerlo.

L’otite sieromucosa è un termine che ha molti sinonimi come catarro tubarico, salpingite catarrale, oppure dall’inglese “glue ear” (orecchio colla).

È una forma che colpisce prevalentemente i bambini.

 

La causa dell’otite sieromucosa nel bambino è l’infezione delle adenoidi.

L’adenoide s’infiamma; si crea una forma di tipo batterico; l’infiammazione si trasmette alla tuba di Eustachio che collega il naso e l’orecchio medio; la tuba di Eustachio si chiude a causa dell'infiammazione che crea un gonfiore della parete e all’interno dell'orecchio medio compare un versamento di tipo catarrale e quindi un'effusione di muco.

Questo muco è sterile e quindi nell’otite sieromucosa del bambino abbiamo un semplice catarro all'interno dell'orecchio medio.

 

Le cause dell’otite sieromucosa nell'adulto va cercata in una reazione alla pressione come quella a cui sono sottoposti i subacquei e gli aviatori, oppure coloro che hanno la necessità di compensare durante l'attività lavorativa.

Possono quindi concorrere a determinare questa patologia la deviazione del setto, l’ipertrofia dei turbinati, la coesistenza di polipi nasali, oppure la persistenza ancora di vegetazione adenoide.

Diciamo persistenza perché le adenoidi si involvono, si atrofizzano con l'adolescenza e permangono nella popolazione adulta mediamente solo in 1 caso su 500.

L’adenoide si comporta un po' come il timo che scompare con la pubertà.

 

I sintomi dell’otite sieromucosa. Sono rappresentati soprattutto dalla sensazione di orecchio tappato, da lieve dolorabilità e talvolta, nelle forme più violente, da vertigini.

 

La terapia medica dell’otite sieromucosa. Per il bambino è prevista in prevalenza una terapia medica che si basa sull'utilizzo di antibiotici, cortisonici e altri farmaci somministrati per via aerosolica.

Per l'adulto è anche possibile fare le insufflazioni tubariche che consistono nell’insufflare prodotti medicamentosi all'interno delle tube di Eustachio attraverso il naso.

Per il bambino queste insufflazioni sono quasi impossibili perché egli non collabora e perché comunque nel rinofaringe ci sono ancora le adenoidi.

 

La terapia chirurgica dell’otite sieromucosa. Laddove la terapia medica fallisca bisogna passare alla terapia chirurgica che riguarda per prima cosa l'eliminazione delle cause.

Se l'otite sieromucosa del bambino è recidivante (ricompare) ciò avviene per un'infiammazione e un gonfiore delle adenoidi, è quindi necessario asportare le adenoidi ed eliminare l’effusione mucosa dell'orecchio medio attraverso un piccolo drenaggio che si mette all'interno della membrana del timpano con l'aiuto di un microscopio.

C'è da dire che ultimamente, grazie all’efficacia degli antibiotici, la necessità del drenaggio trans-timpanico è sempre più rara, mentre invece l'adenoidectomia (asportazione delle adenoidi) è di comune indicazione in questi casi.

Anche per l'adulto la terapia chirurgica sarà il drenaggio trans-timpanico e l’eliminazione di tutte quelle cause favorenti che possono determinare difficoltà di compensazione.

Online dal: 30/07/2012



Altri articoli




Autore

Laurea:
Medicina e Chirurgia (1977)
Iscrizione all'albo:
Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di MILANO n° 35641 (Provincia di Milano)
Specializzazione:
Otorinolaringoiatria e Patologia Cervico facciale (1980)
Abilitazione
Medicina e Chirurgia (1977)
P. Iva: 11913150154
Ultima modifica: 16/04/2013
Attività: Otorinolaringoiatria Patologia cervico facciale, Chirurgia estetica, Laser chirurgia

Avvertenza agli utenti

Le informazioni contenute nello spazio che precede sono a carattere pubblicitario, e sono fornite e aggiornate autonomamente dall'iscritto che resta garante della veridicità e attendibilità scientifica; pertanto hanno un'utilità informativa e orientativa e non il carattere della prescrizione di trattamenti o sostituiscono una visita specialistica diretta con il proprio medico.

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 25/02/2017