Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Carenza di vitamina d: sintomi e conseguenze

Indietro

Carenza di vitamina d: sintomi e conseguenze

Vitamina d
Vitamina d - www.istockphoto.com






vota


L’estate ci offre l’opportunità di trascorrere molto tempo all’aria aperta e al sole, presupposti necessari per evitare la carenza di vitamina d che, come vedremo, è la causa di importanti patologie, non solo ossee.

 

Cos’è e a cosa serve la vitamina d

La vitamina d è un gruppo vitaminico di 5 pro-ormoni – vitamina d1, d2, d3, d4 e d5 – che, come tutti i pro-ormoni, attiva l’azione di specifici ormoni deputati a determinate funzioni. Nello specifico, la vitamina d serve a sintetizzare il calcio di cui abbiamo bisogno sin dalla nascita per assicurare un corretto sviluppo dell’apparato scheletrico, un’efficiente comunicazione degli impulsi nervosi e un regolare andamento del battito cardiaco.

 

I valori della vitamina d variano in base al sesso, all’età e a particolari fasi della vita. Per le donne in gravidanza o che allattano, per esempio, è indicato un apporto di 10 mg al giorno di vitamina d. Fra 1 e 3 anni, è molto importante l’esposizione alla luce solare, altrimenti l’apporto non deve essere inferiore sempre ai 10 mg quotidiani.

 

Carenza di vitamina d, quali sintomi

La carenza di vitamina d o ipovitaminosi d è una condizione che determina la carenza di calcio, dal momento che la vitamina d consente l’assorbimento del calcio. Il calcio è il sale minerale più presente nel nostro organismo, indispensabile per la salute di ossa, denti, cuore e sistema nervoso: una carenza di calcio fa crescere male e causa importanti patologie in età adulta.

 

I sintomi della carenza di vitamina d possono essere silenti – dunque pericolosi perché il corpo non dà segnali di allarme che inducono a un’indagine medica – o manifestarsi con dolori alle ossa, aritmia cardiaca, stanchezza, sbalzi di umore, eccessiva sudorazione delle mani, problemi dermatologici come la psoriasi. L’effetto più noto della carenza di calcio e vitamina d è l’insorgenza del rachitismo in età pediatrica e dell’osteomalacia negli adulti. Quest’ultimo è un disturbo caratterizzato da un’accentuata fragilità ossea che ne comporta la rarefazione macroscopica. Una conseguenza molto diffusa e combattuta dell’ipovitaminosi d è l’osteoporosi, malattia che interessa soprattutto le donne in menopausa e gli anziani. Inoltre, l’osteoporosi in estate è particolarmente rischiosa.

 

Dove si trova la vitamina d

Il sole e l’alimentazione sono i due canali per assicurare all’organismo un essenziale livello di vitamina d.

Per combattere la carenza di vitamina d si può cominciare dall’esporre viso e braccia al sole per circa 15-20 minuti al giorno, così da facilitare la sintesi della vitamina tramite la luce naturale, e seguire una dieta adeguata.

 

Alcuni degli alimenti con vitamina d sono i funghi porcini, il riso, i cereali, il tuorlo d’uovo, i prodotti caseari come il latte e i formaggi grassi, i pesci e i derivati come olio di fegato di merluzzo, sgombro, trota, carpa, anguilla, sogliola, sardine, storione, tonno, pesce spada e salmone affumicato, la carne specie fegato, pollo e tacchino.

 

In presenza di patologie, allergie e intolleranze alimentari, è fondamentale parlare con il proprio medico per delineare una dieta equilibrata che prevenga la carenza di vitamina d senza creare altri scompensi alimentari. Se sole e cibo non bastano ad assicurarne la giusta quantità, è possibile assumere un integratore di vitamina d, sempre seguendo le indicazioni del medico.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 13/05/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.