Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Medicina di genere: Dott.ssa Flavia Franconi al Festival della scienza medica

Indietro

Medicina di genere: Dott.ssa Flavia Franconi al Festival della scienza medica

Medicina di genere
Medicina di genere - Fotolia






vota


Al Festival della scienza medica è intervenuta la Dott.ssa Flavia Franconi, professore ordinario di Farmacologia Cellulare e Molecolare presso la Facoltà di Farmacia di Sassari che coordina il Dottorato di ricerca in Farmacologia di Genere.
 

Medicina di genere: perché?

Per capire l’importanza della medicina di genere è necessario distinguere il sesso dal genere:
– il sesso è determinato dalle differenze biologiche tra uomo e donna e dalle conseguenti implicazioni ormonali e anatomiche.
– Il genere è costituito dai fattori socio-economici che uomo e donna subiscono e determinano al tempo stesso.
 
La medicina di genere è nata negli anni ’90 negli Stati Uniti quando i medici hanno cominciato a chiedersi se i farmaci determinassero effetti diversi tra uomo e donna in virtù delle loro differenze biologiche e fisiologiche. Fino ad allora i medicinali sono stati formulati considerando come paziente standard l’uomo bianco, di 35 anni e di corporatura media. Questa riflessione spiegava, e spiega tutt’oggi, la comparsa di effetti collaterali più frequenti tra le donne che tra gli uomini.
 
Durante il suo intervento, per sottolineare l’attualità di un dibattito nato un secolo fa, la Dott.ssa Franconi ha raccontato un aneddoto risalente ai suoi anni da studentessa di farmacologia e che si è concluso con un’affermazione del suo Prof.: “Le donne sono poco o affatto studiate in farmacologia perché sono più complicate”. E perché lo sono?
 

Uomo e donna: le differenze che contano in medicina

A differenza dell’uomo, in genere la donna attraversa cinque fasi critiche nel corso della sua vita:
 

– Ciclo mestruale
– Gravidanza
– Menopausa
– Contraccettivi orali
– Stress
 
Di questi fattori, due sono comuni a tutte le donne – ciclo mestruale e menopausa – mentre i restanti tre dipendono dalla singola persona e dalle sue scelte di vita. Ciascuno dei cinque fattori femminili determinano profondi condizionamenti ormonali che interagiscono con elementi interni ed esterni – secrezione ormonale, stili di vita, assunzione di farmaci.
 
A queste evidenze, si aggiunge il condizionamento dell’età. L’invecchiamento determina la comparsa di disturbi, patologie e quadri clinici che solo in minima misura accomunano l’uomo e la donna. In età senile, infatti, la medicina di genere si focalizza in maniera maggiore sulla differenza di sesso perché, nella quarta fase della vita (vecchiaia), il sesso diventa determinante per l’efficacia della terapia medica. In relazione alle malattie, l’invecchiamento acuisce la differenza di sesso, più che di genere.
La medicina di genere pone medici, farmacologi e ricercatori di fronte a quesiti dalla difficile risposta e la Dott.ssa Franconi pone l’accento sulla necessaria attualità di un dibattito iniziato il secolo scorso e ancora vivo.
 
Per approfondire le questioni della medicina di genere, consigliamo l’intervista alla Dott.ssa Flavia Franconi pubblicata sul sito di FNOMCeO.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 13/06/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.