Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Stop alla cremasolare quando si è abbronzati: si può?

Indietro

Stop alla cremasolare quando si è abbronzati: si può?

Crema solare
Crema solare - pixabay.com - Foto di Alehandra13a da Pixabay






vota


L’abbronzatura è la reazione che la pelle adotta naturalmente per proteggersi dagli effetti dannosi dei raggi solari. Ogni volta che ci esponiamo al sole – tutto l’anno, non solo d’estate – la melanina presente nello strato più profondo della pelle risale verso quelli più esterni ossidandosi. Il risultato di questo processo è l’abbronzatura che assume diverse gradazioni di colorito in base al fototipo di appartenenza.
 

Fototipi: cosasono e quali sono

Nel 1975 il dermatologo Thomas Fitzpatrick ha classificato la pelle in 6 diversi fototipi in base al colore di occhi, pelle e capelli, ma la variabile umana è così vasta che tra gli estremi ci sono molteplici condizioni intermedie. Di base, più è alta la concentrazione di melanina minore è il rischio di scottature ed eritemi:
Fototipo I. Occhi chiarissimi, pelle diafana, efelidi, lentiggini e capelli rossi. Sensibilità molto elevata agli UV, non si abbronza mai.

Fototipo II. Occhi e pelle chiari, capelli castano chiari o biondo scuro. Abbronzatura lenta e graduale.

Fototipo III. Capelli castano scuro, pelle olivastra o bruna e occhi scuri ma anche chiari. Abbronzatura veloce e facile, ma tende a scottarsi se non usa la protezione solare.

Fototipo IV. Occhi, capelli e carnagione scuri. Abbronzatura molto veloce senza scottature.

Fototipo V. Pelle bruna-olivastra, occhi e capelli scuri. Abbronzatura veloce e prolungata.

Fototipo VI. Persone con la pelle nera e senza differenza tra pre e post esposizione solare. Chi ha questo fototipo non rischia scottature ed eritemi.
 

Si può smettere di usare la crema solare quando si è abbronzati?

La melanina è una protezione naturale a cui il corpo ricorre per difendersi dai raggi solari. Ma è uno schermo sottile che da solo non basta a evitare gli effetti negativi dei raggi UV, UVA e UVB. Il solo modo efficace per proteggersi dal sole è usare la crema solare con un filtro di protezione adeguato al proprio fototipo di appartenenza.
 
Se è vero che le persone appartenenti ai fototipi I e II dovrebbero usare sempre un fattore protettivo molto alto (50+), i soggetti appartenenti agli altri fototipi possono cominciare con un filtro solare 30+ per poi scendere man mano che la pelle comincia ad abbronzarsi. Le persone del fototipo VI non rischiano scottature ed eritemi, ma come tutte le altre dovrebbero esporsi con attenzione per evitare il tumore della pelle, tra gli esiti più diffusi e temuti di una cattiva esposizione solare.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/10/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti