Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Delfino1981
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 6
Un saluto a tutti i dottori dello staff, e come sempre grazie del bel servizio on-line che offrite!

Ho 35 anni, di recente ho effettuato un eco-color-doppler testicolare per controllare il varicocele che mi è stato scoperto circa 7 anni fa a un precedente esame ecografico (sempre eco-color-doppler). In questi 7 anni non avevo effettuato altri controlli. Di seguito il risultato dell'esame.

"Indagine eseguita con sonda superficiale ad alta frequenza.
Didimi in sede, normali per forma, dimensioni ed ecostruttura, esenti da alterazioni focali ecograficamente rilevabili.
Si segnala calcificazione della tunica albiginea di sinistra di circa 1,5 mm.
Nulla da segnalare a livello degli epididimi.
Assenza di idrocele.
Varicocele di I grado a sinistra, nulla a destra".


Il varicocele è rimasto di 1° grado, quindi mi hanno detto che non è da operare. Sono un po' preoccupato invece per la presenza di questa calcificazione, che non era stata rilevata all'esame di 7 anni fa. Il dottore ecografo ha detto che può essere l'esito di un vecchio trauma testicolare, tipo un calcio o una pallonata, anche in età adolescenziale, che l'apparecchio del collega di 7 anni fa non ha rilevato (Del resto da ragazzo ho fatto abbastanza "vita di strada", e di traumi ai testicoli me ne ricordo diversi, :lol: ma ormai sono almeno 10 anni che non tocco manco piu un pallone).

C'è da fare qualcosa?è da considerarsi come un tumore o potrebbe ingrossarsi e evolvere in un tumore?

Ringraziandovi anticipatamente per le risposte, porgo i miei più cordiali saluti.
 
Dr Pierluigi Izzo
WB805
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 64
Caro Utente,il quadro ecografico é tranquillizzante ed esclude la presenza di forme tumorali a favore di esiti di microtraumi che, aldilà della vita di strada e delle pallonate, potrebbero,ralisticamente,essere legati alla all'attività coitale che prevede una serie più o meno lunga di microtraumi scrotali al ogni spinta...A quanto risale l'ultimo spermiogramma?Cordialità.

_________________
[b]Dr Pierluigi Izzo[/b] [list]081.403892[/list] [list]pierluigi.izzo@andrologiaclinica.it[/list]
 
Pozza
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 260
caro lettore,

sulle "calcificazioni" o "microcalcificazioni" testicolari esiste ancora un certo disaccordo tra gli ecografisti andrologi .
secondo alcuni a fronte di tale reperto ecografico si dovrebbe effettuare controlli ecografici annuali in modo da verificare l'eventuale comoparsa di lesioni testicolari.
Una calcificazione dell'albuginea potrebbe essere la conseguenza di un trauma.
Non credo ci siano gli estremi per un attochirurgico
cari saluti

dr diego pozza, andrologo, roma

_________________
Dr Diego Pozza
Specialista in Andrologia, Endocrinologia, Chirurgia generale, Oncologia
via B.Gozzoli, 82C, 00142 Roma EUR
diegpo@tin.it www.andrologia.lazio.it
 
Delfino1981
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 6
Vi ringrazio entrambi, cari dottori, per le Vs cortesi e precise risposte:

Al Dott. Izzo rispondo che ahimè uno spermiogramma non l'ho mai effettuato in vita mia... Non ho una relazione stabile e, complice la precarietà della mia attività lavorativa (ma qui andremmo off-topic :D )nonostante la mia età non certo di primo pelo, non prevedo figli a breve o medio termine, quindi non mi sono mai interrogato sulla fecondità dei miei spermatozoi. E gli stessi andrologi che mi hanno seguito per il quadro del varicocele, essendo di 1° grado, hanno ritenuto superfluo farmelo effettuare. Può esserci invece una relazione tra l'esito di uno spermiogramma e la micro-calcificazione?

Al Dott. Pozza invece vorrei chiedere che a che tipo di intervento chirurgico abbia fatto riferimento, parlando di non necessarietà dello stesso...parliamo di asportazione del testicolo? o ci sono altri interventi per le calcificazioni, sempre se sono da effettuare?

RingraziandoVi colgo l'occasione per rinnovarvi i miei piu cordiali saluti.
 
4 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Check up del tumore prostatico

Il Check up del tumore prostatico è un esame che prevede una serie di test utili a diagnosticare il tumore alla prostata attraverso l'analisi del livello di PSA, l'antigene prostata-specifico prodotto...

Visita andrologica

La visita andrologica serve ad analizzare lo stato di salute dell’apparato riproduttivo maschile attraverso una serie di esami in grado di stabile la presenza o meno di anomalie funzionali e malattie ...







NOTIZIE PER LA SALUTE

A che età devo portare il mio bambino dal dentista? A che età devo portare il mio bambino dal dentista?

Per la rubrica Pillole di salute, l’odontoiatra di Milano Federico Saverio risponde a una delle doma...

ONDE D’URTO

La terapia con le Onde d’urto per le patologie dei muscoli e dello scheletro è un&rsquo...

Torsione del testicolo, diagnosi e gestione Torsione del testicolo, diagnosi e gestione

La torsione del testicolo è una delle poche emergenze urologiche che si riscontra in circa 5 maschi ...

Nuovo impianto mini-invasivo per la terapia della cataratta Nuovo impianto mini-invasivo per la terapia della cataratta

Disegnato ad hoc per contribuire a migliorare gli esiti e la sicurezza dell'intervento chirurgico pe...





ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.