Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Maddalena
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 3
Gentili medici, sono una donna di 42 anni e dato che avvertivo da un po' di tempo disturbi all’occhio dx, che si manifestavano con rossore, prurito e senso di un corpo estraneo all’interno dell’occhio, mi sono recata dal medico che mi ha diagnosticato un infiammazione chiamata “blefarite”, mi ha detto che non è nulla di grave e mi ha solo consigliato un collirio antibatterico, ma vedo che a distanza di 10 gg, la situazione non migliora. Vorrei sapere se il mio medico mi ha prescritto la terapia migliore o se ce ne sono altre e se è vero che si tratta solo di una banale infezione. Vorrei un consiglio. Grazie
 
SIRAVO
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 172
CARISSIMA,
la parola blefarite deriva dal greco “blefaros” che vuol dire “palpebra”: il termine in -ite indica che si tratta di una condizione infiammatoria a carico di questa struttura destinata alla protezione dell’occhio. In particolare l’infiammazione riguarda il bordo palpebrale, cioè quella zona di transizione tra lo strato cutaneo (esterno a contatto con l’ambiente) e lo strato congiuntivale (interno rivolto verso la superficie oculare) della palpebra. Il bordo palpebrale è caratterizzato da ciglia, che contribuiscono alla funzione protettiva, e da ghiandole, tra cui quelle di Meibomio preposte alla produzione del meibomium: un sebo speciale che entra nella composizione del film lacrimale, pellicola che nutre, riveste e mantiene costantemente umida la superficie oculare, specialmente la cornea. Quindi ogni disturbo delle palpebre si ripercuote inevitabilmente sulla salute dell’occhio: spesso l’infiammazione si estende alla congiuntiva, può essere associata ad alterazioni del film lacrimale, e nei casi più gravi può coinvolgere la cornea.
Occorre pertanto cercare di mantenere l’apparato palpebrale sempre perfettamente efficiente.
Sulla base di quanto detto, è opportuno dedicare alle palpebre lo stesso impegno quotidiano che dedichiamo, ad esempio, all’igiene e alla cura dei denti o di altre parti del corpo.
Le prime manifestazioni sono sensazione di corpo estraneo nell’occhio, lacrimazione e sensibilità alla luce. Sono presenti prurito, arrossamento e gonfiore dei margini palpebrali.
Si può inoltre osservare la formazione di croste intorno alle ciglia, di scaglie, di iperseborrea, iperemia e secchezza oculare.
Occorre però tenere presente che le blefariti sono caratterizzate da una notevole variabilità individuale.
Le prime manifestazioni sono sensazione di corpo estraneo nell’occhio, lacrimazione e sensibilità alla luce. Sono presenti prurito, arrossamento e gonfiore dei margini palpebrali.
Si può inoltre osservare la formazione di croste intorno alle ciglia, di scaglie, di iperseborrea, iperemia e secchezza oculare.
Occorre però tenere presente che le blefariti sono caratterizzate da una notevole variabilità individuale.
Innumerevoli sono i fattori che possono favorire l’instaurarsi di uno stato infiammatorio del bordo palpebrale e spesso si tratta di cause correlate con la vita di tutti i giorni:

• FATTORI AMBIENTALI (esposizione ad ambienti irritanti, fumosi o polverosi, troppo secchi, esposizione ai raggi UV)

• USO ECCESSIVO DELLE LENTI A CONTATTO

• ECCESSIVO AFFATICAMENTO VISIVO (prolungato utilizzo del computer)

• MALATTIE DELLA PELLE (acne rosacea, dermatite seborroica), malattie infiammatorie croniche intestinali, diabete

• INFEZIONI BATTERICHE LOCALI, ALLERGIE

• TRUCCO (allergia ai componenti dei cosmetici)



Mi contatti pure per qualsiasi chiarimento!!!

Un caro saluto
Prof.D.Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

_________________
[b]Dott. SIRAVO DUILIO[/b] [list]http://drsiravoduilio.beepworld.it[/list] [list]d.siravo@inail.it[/list]
 
pascotto
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 29
Gentile signora,

Ringrazio il dottor Siravo per aver estrapolato una parte del mio articolo. Se vuole, può leggerne il testo completo al link: http://www.oculisticapascotto.it/cms/in ... section=53

Tenga presente, comunque, che per la cura della blefarite occorre tempo e pazienza. Continui, quindi, a farsi seguire dal Suo oculista: troverà di certo la soluzione definitiva per il Suo problema.

In bocca al lupo!

_________________
Dott. PASCOTTO ANTONIO
    NAPOLI
    Corso Umberto I°,179 (Piazza Nicola Amore)
    081.5542792-800.090217
    Ricevimento:Martedì e Giovedì dalle 14,30 alle 19,30
    NAPOLI (Soccavo)
    Via S.Tullio,101
    081.7661730-328.5832143
    Ricevimento:Giovedì dalle 9 alle 13
 
SIRAVO
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 172
CI FACCIA SAPERE!
Un caro saluto
Prof.D.Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

_________________
[b]Dott. SIRAVO DUILIO[/b] [list]http://drsiravoduilio.beepworld.it[/list] [list]d.siravo@inail.it[/list]
 
4 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Elettrofisiologia oculare

L'elettrofisiologia è un'analisi diagnostica che consente di indagare i fenomeni elettrici legati ad alcune attività fisiologiche, come per esempio quella svolta dalle vie ottiche. In questo caso, si...

Esame (o Schermo) di Hess

Lo schema di Hess-Lancaster è un test a cui si ricorre per rilevare la presenza di anomalie nel funzionamento dei muscoli responsabili della motilità oculare. Grazie a questo esame, infatti, il medico...







NOTIZIE PER LA SALUTE

Rosacea: sintomi, cause e cura Rosacea: sintomi, cause e cura

La rosacea è un’infiammazione cronica della pelle che si riscontra soprattutto nelle donne con pelle...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Francesco Famà

L'Oculista a Riposto Dott. Francesco Famà medico chirurgo e oftalmologo, ...

Dr Massimo Mammone

L'Oculista a Follonica Dr Massimo Mammone ha come attività principale la ...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.