Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Patrizia
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Una forte miopia può portare alla degenerazione maculare anche in età giovanile? Grazie!
 
Orione
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 20
Se la miopia è molto alta il rischio di atrofia maculare è più alto, ma solitamente si evidenzia in età avanzata
Le consiglio di effettuare controlli medico oculistici almeno ogni 6 mesi per tenere sotto controllo la retina e la sua miopia.

Buona giornata

Carlo Orione
 
massimonicolo
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 5
Gentile Signora,
si chi ha una forte miopia può correre il irischio di andare incontro a patologie che interessano la macula (neovascolarizzazione coorideale, foro maculare, schisi maculare, membrane epiretiniche) anche in giovane età, così come aumenta di più il rischio di andare incontro ad un distacco di retina.
Ovviamente questo non vuol dire che deve per forza succedere qualcosa.
La cosa migliore è associare alla visita oculistica un esame che si chiama OCT e che e' oggi indispensabile per seguire in modo adeguato la macula, in particolari di soggetti miopi.

saluti,

Dr. Massimo Nicolò
www.occhioallaretina.it
www.biosanitas.com
 
SIRAVO
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 172
carissima,
La maculopatia miopica si presenta nella miopia degenerativa o patologica, malattia caratterizzata da un aumento della lunghezza assiale dell’occhio (> 26mm) e da una miopia superiore alle 6 diottrie. In questa forma di miopia si determinano una serie di alterazioni che riguardano prevalentemente il segmento posteriore dell’occhio dove si verifica una distensione della sclera ed un assottigliamento della coroide e della retina.La causa delle alterazioni dell’occhio miope non sono ancore ben chiarite e comunque non sono prevenibili, così come non si può arrestare una eventuale progressione della miopia.
Spesso nella miopia patologica si hanno delle emorragie maculari con improvvisa diminuzione dell’acutezza visiva, talvolta con metamorfopsie. L’emorragia è rotonda, densa, profonda (sottoretinica) spesso centrata sulla fovea. Di estrema importanza è stabilire la causa della emorragia. Questa può essere provocata da una rottura della membrana di Bruch ed in tali casi l’emorragia si riassorbe spontaneamente talora senza alcuna variazione della vista. Altre volte l’emorragia è provocata da una neovascolarizzazione sottoretinica che deve invece essere individuata per poter procedere ad un successivo trattamento laser. La diagnosi viene fatta con la fluorangiografia retinica associata o meno ad una angiografia con il verde indocianina .
La terapia si avvale della fotocoagulazione laser o della terapia fotodinamica in caso di lesioni neovascolari.
Un caro saluto
Prof.D.Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
 
4 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Esame (o Schermo) di Hess

Lo schema di Hess-Lancaster è un test a cui si ricorre per rilevare la presenza di anomalie nel funzionamento dei muscoli responsabili della motilità oculare. Grazie a questo esame, infatti, il medico...

Elettrofisiologia oculare

L'elettrofisiologia è un'analisi diagnostica che consente di indagare i fenomeni elettrici legati ad alcune attività fisiologiche, come per esempio quella svolta dalle vie ottiche. In questo caso, si...



cron




NOTIZIE PER LA SALUTE

La degenerazione maculare legata all'età

La prognosi può essere migliorata solo con una diagnosi precoce ed un'opportuna terapia. La ...

Degenerazione della retina: il diabete determina un aumentano dei casi Degenerazione della retina: il diabete determina un aumentano dei casi

Ogni anno in Italia ''si contano circa 20 mila nuovi casi di degenerazione maculare neovascolare leg...

Aspirina e degenerazione maculare senile: c’è davvero una relazione? Aspirina e degenerazione maculare senile: c’è davvero una relazione?

Una ricerca dell’Università di Sydney ha ipotizzato una stretta correlazione tra l’uso prolungato di...

Degenerazione maculare senile: una soluzione dall’occhio bionico Degenerazione maculare senile: una soluzione dall’occhio bionico

Raymond Flynn è un paziente inglese di 80 anni che, dopo anni di cecità causata dalla degenerazione ...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Francesco Mele

L’Oculista a Torino Dr Francesco Mele è laureato in Medicina e Chir...

Dr Francesco Famà

L'Oculista a Riposto Dott. Francesco Famà medico chirurgo e oftalmologo, ...

Dr Francesco Laudando

VETRINA IN ALLESTIMENTO...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.