Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
PROF.SIRAVO
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 560
dott. Siravo (Oculistica)
PATOLOGIE DEL NERVO OTTICO E STAMINALI
Patologie del Nervo Ottico
Introduzione

Le patologie del nervo ottico si dividono in congenite e acquisite. Entrambe le tipologie portano generalmente a perdita di vista e spesso a cecità legale.

Tra le anomalie del nervo ottico più comuni vi sono:

•Atrofia del Nervo Ottico (ONA) e Neuropatie Ottiche
•Ipoplasia del Nervo Ottico (ONH)
•Displasia Setto Ottica (SOD)
•Glaucoma (Trattato in Concomitanza con ONA)


Quali sono le anormalità del nervo ottico più comuni?

L'ipoplasia del nervo ottico (ONH) è la patologia congenita del nervo ottico più diffusa in assoluto e può presentarsi come una singola anomalia isolata o in combinazione con anormalità del mesencefalo e/o della ghiandola pituitaria, nel cui caso viene definita come Displasia Setto Ottica (SOD).

La neurite ottica, anche conosciuta come Atrofia del Nervo Ottico (ONA) è un'altra causa comune di cecità. Sono di natura genetica come nel caso di Neuropatia Ottica Ereditaria di Leber (LHON) e acquisite come nel caso di neurite ottica, neuropatia ottica compressiva, neuropatie ottiche traumatiche o ischemiche.

Anche il Glaucoma rientra nelle condizioni ottiche acquisite, ed è stimato come la seconda causa di cecità a livello mondiale.

A volte possono presentarsi patologie combinate quali disfunzioni ormonali, nistagmo e microftalmi. Anche deficit neurologici sono comuni e vanno dal ritardo globale dello sviluppo, a epilessia o emiparesi.



Esperienza Beike

Sono più di 300 i pazienti che da luglio 2007 hanno ricevuto trattamento per le patologie del nervo ottico utilizzando cellule staminali Beike. Possiamo dire che queste condizioni sono probabilmente quelle che hanno maggiormente incoraggiato i nostri medici nell'utilizzo delle terapie cellulari, in quanto i risultati ottenuti sono generalmente molto positivi, e sono pochi i pazienti che non migliorano affatto.

La maggior parte dei pazienti trattati ha ottenuto benefici sotto il profilo della vista, ma anche dal punto di vista dello sviluppo globale (in quanto alcuni dei bambini trattati soffrivano di ritardi dello sviluppo).



Come possono le cellule staminali aiutare a migliorare i sintomi?

La maggior parte dei pazienti con patologie del nervo ottico che Beike ha trattato utilizzando cellule staminali da sangue del cordone ombelicale (UCBSC), cellule mesenchimali derivate dal tessuto del cordone ombelicale (UC-MSC) o derivate da midollo osseo (BMSC) hanno riportato segni visibili di miglioramento:

•recupero o aumento della sensibilità alla luce
•aumento della acuità visiva
•ampliamento del campo visivo
•riduzione del nistagmo


Protocollo di Trattamento Generale

Sotto trova il protocollo di trattamento generale per patologie del Nervo Ottico. La preghiamo di tenere a mente che questi sono solo esempi e il tipo di iniezioni e di cellule staminali può variare leggermente in base alla condizione specifica del paziente.

•Cellule Staminali da Sangue del Cordone Ombelicale via IV (endovena) e LP (puntura lombare)
•Cellule Staminali da Sangue del Cordone Ombelicale via IV, LP e una iniezione Retrobulbare
•Bambini con disfunzioni ormonali potrebbero ricevere solo iniezioni IV (e nessuna LP) se non diversamente richiesto o confermato dal nostro dipartimento medico.


Avvertenze

Ad ogni modo quando si parla di miglioramenti, è importante ricordare che questi potrebbero essere largamente differenti da un paziente ad un altro a causa di svariati fattori, quali il decorso medico del paziente, la condizione fisica, la gravità della patologia, l’età e così via. Per questa ragione i miglioramenti non possono essere garantiti.
Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585

_________________
Prof.D.Siravo
    siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
    CELL:3385710585
 
1 messaggio
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Esame (o Schermo) di Hess

Lo schema di Hess-Lancaster è un test a cui si ricorre per rilevare la presenza di anomalie nel funzionamento dei muscoli responsabili della motilità oculare. Grazie a questo esame, infatti, il medico...

Elettrofisiologia oculare

L'elettrofisiologia è un'analisi diagnostica che consente di indagare i fenomeni elettrici legati ad alcune attività fisiologiche, come per esempio quella svolta dalle vie ottiche. In questo caso, si...







NOTIZIE PER LA SALUTE

RETINOPATIA RETINOPATIA

Con il termine retinopatia si intendono tutte quelle malattie che colpiscono la retina (tessuto nerv...

L’oculistica si avvale di attrezzature ad alto livello tecnologico L’oculistica si avvale di attrezzature ad alto livello tecnologico

L’oculistica è una disciplina medica specialistica impegnata nella prevenzione, nella d...

Il glaucoma malattia che colpisce il nervo ottico e porta alla degenerazione della retina Il glaucoma malattia che colpisce il nervo ottico e porta alla degenerazione della retina

Il glaucoma è una malattia che colpisce il nervo ottico ed è caratterizzata da un fort...

Nevriti

Infiammazioni che riguardano i distretti nervosi, sia periferici che cranici. Se colpiscono un solo ...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Francesco Famà

L'Oculista a Riposto Dott. Francesco Famà medico chirurgo e oftalmologo, ...

Casa di Cura San Michele

La Casa di Cura San Michele ha come caratteri distintivi la competenza professio...

Dr Massimo Mammone

L'Oculista a Follonica Dr Massimo Mammone ha come attività principale la ...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti