Indietro

Fattore V (ricerca della mutazione di Leiden)


Descrizione analisi Fattore V (ricerca della mutazione di Leiden)

La diagnosi della mutazione viene effettuata mediante il sequenziamento automatico del gene, PCR. In questo caso è possibile anche una diagnosi prenatale utilizzando come campione il liquido amniotici o i villi coriali.


Tipo di campione - unità di misura


Codice ASL


Valori di riferimento uomo

I valori normali sono: negativo


Valori di riferimento donna

I valori normali sono: negativo


Valori di riferimento bambino

I valori normali sono: negativo


Informazioni

La mutazione del gene che codifica per il fattore V della coagulazione è un difetto genetico che si eredita dai genitori, non è una malattia ma solo indice di una predisposizione alla trombosi che potrebbe anche non manifestarsi.


Area terapeutica Fattore V (ricerca della mutazione di Leiden)

Coagulazione e trombosi


Inserisci il il tipo di analisi o l'area di appartenenza delle analisi per avviare la ricerca.



Dati aggiornati al 25/03/2017
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/03/2017