Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Capelli: cosa rappresentano per la persona e la società?

Indietro

Capelli: cosa rappresentano per la persona e la società?

Capelli: importanza esteriore e per la psiche
Capelli, quanti significati - iStockphoto.com






vota


I capelli non sono un semplice ornamento della persona, ma una parte importante del corpo con una valenza sia estetica e biologica sia interiore, dal momento che toccano una dimensione profonda in ciascuno di noi.

 

I capelli parlano di noi: taglio, colore e trattamento scelti definiscono la nostra personalità e ci rappresentano, per questo conferiamo loro importanza e valore. Attraverso i capelli è possibile esprimere un’immagine ideale di sé e, in quanto tale, spesso diversa da quella reale. Ogni donna e ogni uomo può percepire i propri capelli come un annesso estraneo a sé, proprio perché li investe di significati e valori che vanno oltre l’oggettiva appartenenza fisica e biologica: se i propri capelli sono ereditati da una madre con cui si hanno cattivi rapporti, è molto probabile che saranno rifiutati e non riconosciuti come propri.

 

I filtri d’amore, il malocchio e altri incantesimi della magia bianca e nera richiedono un ciuffo di capelli della persona verso cui indirizzare il sortilegio, e ciò non accade a caso: il capello racchiude l’essenza di una persona, come abbiamo già detto, manifesta l’identità del singolo.

 

Capelli tra personalità e riconoscimento sociale

Tanto le donne quanto gli uomini, tutti hanno cura dei propri capelli, è un comportamento che contraddistingue la civilizzazione umana da altri animali selvaggi che lasciano la propria capigliatura, o i propri peli lunghi, allo stato naturale senza ricorrere ad alcun trattamento.
A loro volta, uomini e donne adottano codici uguali o diversi per manifestare la propria personalità ma anche la propria appartenenza sociale.

 

Pensiamo alle acconciature sofisticate proprie di uomini e donne dell’alta classe sociale nella Francia tra ‘700 e ‘800, quando le parrucche scultura annullavano la distinzione tra i sessi e rimarcavano l’identificazione di una persona con una determinata classe sociale.

 

Ci sono, di contro, acconciature estreme scelte per esprimere una posizione di protesta verso il potere costituito, certi valori e altre classi sociali. È il caso dei colori sgargianti delle creste punk, dei dread rasta maschili e femminili, e del capo rasato delle donne che in tempi remoti denotava una forma di umiliazione pubblica e perdita di potere seduttivo, tanto che ad essere rasate erano le streghe messe al rogo, e che oggi rappresenta un ulteriore forma di protesta verso il concetto stereotipato di femminilità e seduzione.

 

Articolo a cura della Dott.ssa Marcella Cannalire, Specialista in Psicoterapia, in collaborazione con la psicologa Dott.ssa Monica Felisetti.


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Psicologia
Forum Psichiatria



Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 01/06/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.