La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

organi

  1. Vagina

Vagina

Organo dell'apparato genitale femminile, situato tra l'utero e la vulva, fa parte delle vie genitali. Le funzioni della vagina sono quella di accogliere il pene e permettere la deposizione dello sperma durante il coito, consentire l'uscita del feto al momento del parto, permettere la mensile fuoriuscita del sangue mestruale. La vagina è un organo muscolo membranoso, impari e mediano. E' un canale virtuale lungo circa 8 cm (ma le dimensioni possono variare notevolmente da individuo a individuo), largo 2,5-3 cm, durante il rapporto sessuale le sue dimensioni cambiano (è un organo elastico) e si adattano a quelle del pene.

La vagina è orientata dal basso verso l'alto e dall'avanti verso l'indietro, si trova in posizione mediana nella piccola pelvi, tra la vescica e l'uretra (poste anteriormente) e l'intestino retto che si trova posteriormente. I rapporti della vagina con gli altri organi sono importanti, perché spiegano come possono instaurarsi fistole uretro-vaginali e retto-vaginali (comunicazioni patologiche tra vagina e uretra o tra vagina e retto). Le pareti della vagina sono costituite da uno strato mucoso, da uno muscolare e da uno connettivo.

L'estremità superiore della vagina si inserisce al collo dell'utero con un angolo di 90° , questa disposizione porta alla formazione di tasche a fondo cieco dette fornici vaginali (anteriore, posteriore, laterali). Il fornice posteriore è quello più profondo (importante perché in questo punto la parete vaginale è sottile e debole, ed è direttamente in contatto con il peritoneo). La parte inferiore del collo dell'utero sporge all'interno del lume vaginale (formando la portio), la distanza dell'orifizio del canale cervicale dall'esterno è di circa 5 centimetri. Il lume vaginale non è aperto completamente (pareti elastiche che si toccano sulla linea mediana), se osservato in sezione trasversale ha la forma di una H.

L'estremità inferiore della vagina comunica con l'esterno attraverso un orifizio di forma ovale. Nella donna vergine tale orifizio è parzialmente chiuso da una sottile membrana, l'imene. La mucosa vaginale è sollevata in pliche trasversali, è rivestita di un epitelio pavimentoso pluristratificato che si modifica sia durante le diverse fasi del ciclo mestruale, sia durante la gravidanza, in menopausa e in condizioni patologiche. Le modificazioni di questo epitelio sono riconoscibili con l'esame microscopico delle cellule che sfaldano spontaneamente dalla mucosa e che si ritrovano nel secreto vaginale, striscio vaginale, pap-test .

Il lume vaginale è un ambiente a ph acido, tale acidità è prodotta dalla attività di un bacillo normalmente residente nella vagina, il bacillo di Doderlein. La presenza del bacillo e della acidità da esso prodotta impedisce l'entrata e la proliferazione di germi nocivi. Le più comuni patologie che interessano la vagina sono le infiammazioni (vaginiti) meno frequenti invece i tumori, benigni o maligni, e le anomalie malformative congenite (agenesia o atresia della vagina, imperforazione dell'imene).

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/08/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti