Informati su un esame, un trattamento, una prestazione sanitaria

Visita Cardiologica


La visita cardiologica evidenzia lo stato di salute del cuore e valuta, in modo particolare, gli eventuali fattori di rischio clinici in relazione alla capacità funzionale cardiocircolatoria del paziente. 

Come si svolge la visita cardiologica? Il cardiologo comincia la visita specialistica con l'anamnesi del soggetto: la sua storia clinica passata e la situazione attuale, la presenza di malattie familiari e l’osservanza di determinate terapie farmacologiche. Dopo l’anamnesi, la visita cardiologica prosegue con la misurazione dei parametri quali pressione arteriosa e frequenza cardiaca, e con il controllo di eventuali edemi, della dimensione del fegato e della distensione delle vene giugulari. 

L'elettrocardiogramma (ECG) è il principale esame strumentale della visita cardiologica. L’ECG è un’ecografia del cuore che si effettua con l’elettrocardiografo, uno strumento capace di registrare l’attività elettrica del cuore attraverso gli elettrodi applicati in vari punti del corpo: torace, polsi e caviglie. 

Come si esegue l’elettrocardiogramma? Il cardiologo chiede al paziente di sdraiarsi su un lettino accanto al quale è presente un monitor collegato a una sonda che emette ultrasuoni. L’ECG fornisce informazioni sulle dimensioni delle cavità cardiache, lo spessore delle loro pareti muscolari, la funzionalità della contrazione cardiaca, il funzionamento delle valvole in chiusura e apertura, e l'eventuale presenza di malformazioni congenite. In questo modo, l’elettrocardiogramma a riposo evidenzia patologie delle coronarie, alterazioni del ritmo cardiaco (aritmie, extrasistole, fibrillazioni) e variazioni del volume cardiaco.

Alla fine della visita cardiologica, lo specialista prescrive la terapia adatta alla cura della patologia riscontrata e fissa una visita di controllo che serve per verificare l’efficacia della cura prescritta e i miglioramenti del paziente.


Approfondisci l'argomento Visita Cardiologica





EcoCardioColordoppler

L'EcoCardioColordoppler è un esame diagnostico ampliamente usato in cardiologia perché permette al medico di analizzare le strutture cardiache e l'anatomia del cuore in modo non invasivo, 

Il paziente viene fatto sdraiare su un lettino con accanto un monitor su cui lo specialista guarda le immagini del cuore. Ciò è possibile grazie agli ultrasuoni che, dopo avere colpito il cuore, creano una eco che rimanda indietro l'input e delinea le immagini visibili sul monitor.

Oltre all'ecografia del muscolo cardiaco, l'EcoCardioColordoppler consente di analizzare il flusso sanguigno venoso e quello arterioso. Il sangue venoso è visto in blu e scorre verso il punto di applicazione della sonda; il sangue arterioso è visto in rosso e scorre allontanandosi dal punto di applicazione della sonda. 



ECG con prova da sforzo

L'elettrocardiogramma (ECG) con prova da sforzo cardiorespiratoria, o test ergometrico, è un'indagine strumentale che consiste nell'effettuazione un ECG durante l'esecuzione di uno sforzo fisico.

L'elettrocardiogramma monitora la funzionalità cardiaca e come reagisce il cuore quando gli vengono richiesti sforzi più intensi. Il medico applica degli elettrodi sul torace e sul dorso del paziente, valuta l'attività del cuore a riposo e poi chiede al paziente di fare degli sforzi fisici, come correre sul tapis roulant o pedalare su un cicloergometro.

A differenza dell'ECG di base, quello da sforzo evidenzia la presenza di eventuali difficoltà o anomalie funzionali che si riscontrano soltanto durante l'esecuzione di un'attività fisica concitata. Il medico può decidere di interrompere l'esame se ha raccolto dati sufficienti a stabilire una diagnosi, oppure se il paziente lo richiede.



ECG dinamico 24h o Esame Holter

L'ECG dinamico 24h o esame Holter è un elettrocardiogramma che monitora l'attività cardiaca del paziente per 24 o 48 ore. Questo è possibile grazie all'elettrocardiografo portatile, un dispositivo medico alimentato a batteria che il paziente porta con sè a casa e al quale resta collegato il tempo necessario all'esame, 24 o 48 ore secondo le indicazioni mediche. 


L'elettrocardiografo registra il tracciato elettrocardiografico del paziente e la presenza di ritmie ipercinetiche o ipocinetiche, i disturbi della conduzione atrio-ventricolare o intraventricolare, le turbe della ripolarizzazione ventricolare e ne valuta l'interazione con l'eventuale attività sportiva.

L'esame Holter diventa, così, semplice ed estremamente efficace, dunque molto usato dai cardiologi per seguire il paziente nell'arco di 1 o 2 giorni.



Visita Cardiologica Pediatrica con ECG

La visita cardiologica pediatrica evidenzia il funzionamento e salute del cuore nei pazienti con età da 0 a 18 anni. In età pediatrica, come in quella adulta, il cardiologo individua l’eventuale presenza di fattori di rischio clinici e con l’anamnesi s’informa circa la storia clinica del paziente.

Anche nella visita cardiologica pediatrica si usa l’elettrocardiogramma, ma i criteri interpretativi sono diversi da quelli dell’adulto per questo, per avere una diagnosi veritiera ed efficace, è importante che i genitori si rivolgano a un cardiologo pediatra.



Specialisti: Cardiologia

Da NOTIZIE PER LA SALUTE , BLOG e ATLANTE ANATOMICO

Cardiologia: farmaci e interventi chirurgici

La cardiologia è una disciplina medica specialistica che previene, diagnostica e cura, sia con farmaci sia con interventi chirurgici, le disfunzioni e le patologie del sistema...

Cardiochirurgia innovativa pediatrica al Mayer

Appena dieci mesi di vita e già affetta da una anomalia cardiaca congenita così grave da averle ingrossato il cuore a tal punto da occupare buona parte del torace, provocando...

Ovaio policistico spia di patologie cardiovascolari e metaboliche

Le donne in età riproduttiva con ovaio policistico devono tenere d'occhio la salute del proprio cuore più delle coetanee che non ne soffrono, perché hanno più...

Dalla cute una nuova terapia per riparare il cuore danneggiato

Dalle cellule della pelle prelevate in pazienti con insufficienza cardiaca si potranno ottenere cellule in grado di riparare il cuore danneggiato. Attualmente lo studio è stato...




ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016