Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
marcozandrea
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Buongiorno, vi scrivo perchè in questi giorni sto avendo una ricaduta depressiva e sono molto preoccupato Mi spiego meglio. Circa quattro anni fa ho avuto una depressione legata alla mia ipocondria. Sono stato curato inizialmente con Enctact e ansiolitici, poi sono passato a cymbalta, lyrica e sulamid.
Da ormai due anni la situazione è decisamente migliorata pur accusando sempre sintomi di stanchezza. Nel 2014 prendevo solo Sulamid 50 mg alla sera che ho smesso di prendere verso settembre 2014. Da li tutto bene.
A Natale sentivo un forte abbassamento dell’umore e mi svegliavo al mattino circa 2 ore prima del normale con un po di ansia. Tornai immediatamente dallo psichiatra che mi prescrisse il Protiaden alla sera e una pastiglia di xanax al mattino. La situazione migliorò subito, ma accusavo comunque sempre stanchezza, tant’è che lo psichiatra mi convinse a fare la polisonnigrafia dalla quale emersero 49 apnee all’ora. Tale esito sembrò in un primo momento quasi un sollievo, in quanto forse avevo trovato il perché di tanta stanchezza. Ho iniziato da quasi 15 gironi ad usare il Cpap, ma non vedo alcun beneficio. Le mie aspettative sull’esito della Cpap forse erano troppo alte. Sta di fatto che in questi giorni, per vedere se la stanchezza era dovuta ai farmaci che prendevo, e per vedere se il Cpap mi dava dei benifici, ho smesso di prendere il Protiaden e lo Xanax, riprendendo il Sulamid che mi aveva comunque dato benefici. La situazione è questa: mi risveglio alle 5,30 anziché le 7 e sono ovviamente ansioso. Ho durante il giorno una sensazione strana che non riesco a descrivere (preoccupazione, leggera ansia, gambe molli, e paura di tornare in depressione). Credo che sono in un circolo vizioso: non avere piu apnee notturne dovrebbe farmi sentire meno stanco, ma lo sono perché sono depresso. Come faccio a verificare l’efficacia della Cpap se prendo farmaci che sedano (Protiaden e Xanax) ? Grazie anticipatamente
 
Dr Caterina Prioreschi
TL158
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 45
credo, dopo la sua lunga esperienza, che si sarà accorto che gli psicofarmaci non bastino. Una psicoterapia analitica rimuoverebbe le cause dei suoi sintomi che sparirebbero. Gli psicofarmaci sono delle "stampelle" che aiutano molto, ma non risolvono la situazione di fondo. Ritengo che continuando solo coi farmaci, sarà difficile che lei esca dai suoi dubbi e dalla sua situazione che , tamponata da una parte, emerge dall'altra.

_________________
Dr Caterina Prioreschi
    20143 Milano
    Via Fumagalli 10
    Tel.02.45485930
    caterina.davide@gmail.com
http://www.drssacaterinaprioreschi.abcsalute.it
 
Dr Andrea Mazzeo
WB1282
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 81
Chiama Gratis
Credo che preliminarmente vada stabilito se la depressione attuale è una vera ricaduta del primo episodio oppure è legata alle apnee notturne.
Non sono penumologo, ma 49 apnee/ora mi sembra una condizione di apnea seria, il CPAP è indispensabile e si faccia dire se è stato tarato alla pressione giusta per ridurre il più possibile gli episodi di apnea.
Tra l'altro il miglioramento della situazione respiratoria farà migliorare alcuni dei sintomi che lamenta (stanchezza, malumore).
Se è in sovrappeso deve lavorare anche per ridurre il peso, palestra o anche passeggiate lunghe, non corsa, che è molto di moda, perché poi nascono altri problemi (traumatismi della colona vertebrale). Tenga conto che l'attività fisica ha una sicura azione antdepressiva.
Circa i farmaci si consulti con il suo psichiatra, sarebbe meglio evitare farmaci sedativi, ci sono tanti antidepressivi, se necessari.
Per un percorso psicoterapeutico valuti insieme al suo psichiatra l'utilità e il tipo di psicoterapia.

_________________
Dr Andrea Mazzeo
    00162 Roma
    Via Michele di Lando 26 int. 2
    Tel.
    aemme4026@gmail.com
http://www.andreamazzeo.abcsalute.it
 
Taffurelli
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 23
La mia esperienza con Xanax è davvero infinita. Iniziai a prenderlo tanti anni fa in conseguenza a disturbo post traumatico da stress, devo dire che è molto efficace.
Poi da qualche anno lo sto prendendo quando ho bisogno di rilassarmi. Mi rilassa, mi fa stare bene e non influisce affatto sul mio lavoro
 
4 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

DEPRESSIONE BIPOLARE

La depressione bipolare si presenta quando il paziente alterna fasi di profonda depressione a fasi d...

DEPRESSIONE REATTIVA

Se i sintomi sono legati ad un evento scatenante ci troviamo di fronte ad una depressione reattiva....

DEPRESSIONE MAGGIORE

La depressione maggiore è un grave disturbo psichico che colpisce ogni anno circa il 5% della...

Depressione

Secondo la definizione del Manuale Diagnostico e Statistico per i Disturbi Mentali (DSM), la depress...



TROVA LO SPECIALISTA

Dott.ssa Fiammetta Inga
Studio medico di psichiatria e psicoterapia

La Psichiatra ad Aci Castello Dott.ssa Inga, medico chirurgo specializzato in ps...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.