Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
NiceaPa
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 3
Da circa due mesi il mio ragazzo è sempre triste, malinconico, solitario... secondo me sta imboccando la strada della depressione. Gli sono vicina, lo ascolto (quelle poche volte che parla), lo abbraccio, ma niente: lui non si scuote, dice sempre che vuole dare una svolta alla sua vita e vorrebbe andare all'estero. Io gli dico di farlo, di buttarsi se lo vuole ma rimanda sempre.
E' spaventato dal futuro e da se stesso perché non si riconosce e non sa chi è. Gli ho suggerito di chiedere un aiuto, di rivolgersi a un professionista ma lui dice di non essere malato, che vuole stare da solo e così ne verrà fuori. Io sono molto, molto spaventata. So che devo stargli accanto per aiutarlo, che non posso né voglio né devo abbandonarlo, ma a volte mi sembra di perdere le forze e, onestamente, ho paura per il mio futuro: ho 30 anni e anche la mia vita a breve avrà molti sconvolgimenti. Che faccio, mi blocco io per aiutare lui? Non ne esco, non so che fare... per favore, aiutatemi. Grazie
 
NiceaPa
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 3
...Per favore dottori, rispondetemi!!... Per favore... :cry:
NiceaPa ha scritto:
Da circa due mesi il mio ragazzo è sempre triste, malinconico, solitario... secondo me sta imboccando la strada della depressione. Gli sono vicina, lo ascolto (quelle poche volte che parla), lo abbraccio, ma niente: lui non si scuote, dice sempre che vuole dare una svolta alla sua vita e vorrebbe andare all'estero. Io gli dico di farlo, di buttarsi se lo vuole ma rimanda sempre.
E' spaventato dal futuro e da se stesso perché non si riconosce e non sa chi è. Gli ho suggerito di chiedere un aiuto, di rivolgersi a un professionista ma lui dice di non essere malato, che vuole stare da solo e così ne verrà fuori. Io sono molto, molto spaventata. So che devo stargli accanto per aiutarlo, che non posso né voglio né devo abbandonarlo, ma a volte mi sembra di perdere le forze e, onestamente, ho paura per il mio futuro: ho 30 anni e anche la mia vita a breve avrà molti sconvolgimenti. Che faccio, mi blocco io per aiutare lui? Non ne esco, non so che fare... per favore, aiutatemi. Grazie
 
Dott. Raffaele Bifulco
WB1204
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 11
Gentile NiceaPA, ho letto con molta attenzione la situazione in cui ti trovi: la complessità è data da un doppio "arresto", quello del tuo ragazzo e, consequenzialmente, il tuo. Da un lato le sue difficoltà esistenziali e, dall'altro, la tua conflittualità interiore:<< Gli sto accanto e mi fermo pure io - cosa che mi stanca e mi spaventa per il mio futuro - o è necessario che lo abbandoni - cosa che non voglio e non sarebbe giusto fare? >>... ho riformulato in modo corretto?
Le tue parole descrivono una condizione depressiva, nel tuo ragazzo, collegata ad incertezze importanti circa la sua stessa identità; questa, tuttavia, è una ipotesi che andrebbe verificata. Se così fosse, capisco la fermezza del tuo ragazzo nel sostenere che lui non è "malato". Sarebbe utile agire in direzione di un sostegno alla consapevolezza di sè e del suo volere più autentico. Il tuo contributo più prezioso, in tal caso, potrebbe essere proprio di allargare le sue opinioni sulle diverse finalità del sostegno psicologico: non sempre si tratta di una "cura" in senso stretto, anzi, sempre più spesso, oggi, si tratta di interventi mirati allo sviluppo e al rafforzamento della persona! Ad ogni modo mi congratulo con te: hai già fatto cose molto importanti finora, come sua ragazza, ovvero stargli accanto, ascoltarlo, rispettarlo nei suoi tempi, consigliargli di rivolgersi ad una persona che possa guidarlo (non è detto che debba sempre essere uno psicoterapeuta!)
Non trascurerei, comunque, anche le tue preoccupazioni: hai pensato a prenderti cura non solo di quelle del tuo compagno, ma anche alle tue? Le tue emozioni e i tuoi pensieri, la tua stanchezza e i tuoi dubbi meritano altrattanta attenzione. Sia per il bene del tuo ragazzo, sia per il tuo stesso bene. In una coppia che ha sane basi di parità e reciprocità, questi aspetti contano tanto quanto i problemi del tuo ragazzo. Cosa puoi fare per te, per il bene tuo e della coppia, in questo momento?
 
Dott. Sergio Anastasia
WB1224
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 8
Carissima,
Probabilmente quello che la spaventa è il fatto, come dice lei, di essere in procinto di cambiamenti profondi.
Probabilmente, la preoccupazione per lei in questo momento è quella di avere accanto a lei una persona matura e forte. Un punto di riferimento.
Sia chiara con questa persona su ció di cui lei ha bisogno. Essere sinceri aiuta a vedere le cose in maniera più chiara.
Naturalmente, il mio consiglio è anche quello di rivolgersi direttamente ad un esperto.
Alcuni colloqui approfonditi, le potranno essere utili per fare chiarezza dentro di sè e rispetto a questa situazione.

_________________
Dott. Sergio Anastasia
20137 MILANO (MI)
Via Tito Livio, 8/a
3472956821
sergioanastasia@hotmail.com
http://www.dottanastasia.abcsalute.it
 
Dott.ssa Ornella Convertino
Studio Convertino&Pellegrini

GRF002
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 48
Chiama Gratis
Gentile NiceaPa,
dalle sue parole si percepisce la preoccupazione per la situazione del suo ragazzo, insieme al desiderio di poter dare una svolta positiva alle vostre vite. Lei sta sicuramente facendo del suo meglio per star accanto al suo fidanzato, ma è importante che continui a coltivare i suoi interessi e ciò che riguarda la sua vita. Solo così potrà avere la giusta energia positiva per affrontare tutti i cambiamenti e sostenere il suo ragazzo in questo momento di difficoltà.
Il consiglio che ha dato di rivolgersi ad uno psicologo-psicoterapeuta è molto prezioso, ed è importante che venga considerato nell’ottica di un potenziamento personale, per sciogliere blocchi e sviluppare le proprie risorse, su tutti i fronti.

A sua disposizione,
Cordiali saluti.

_________________
Dott.ssa Ornella Convertino
Studio Convertino&Pellegrini

    20900 Monza
    Corso Milano 30
    Tel.039. 2301179
    convertino.ornella@libero.it
http://www.psicologia-convertino.abcsalute.it
 
5 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

DEPRESSIONE BIPOLARE

La depressione bipolare si presenta quando il paziente alterna fasi di profonda depressione a fasi d...

Per la cura della depressione può aiutare la Medicina Antiaging

I recenti approcci alla cura della depressione. Siamo nel 2012! Nuove scoperte sono state fatte per ...

DEPRESSIONE REATTIVA

Se i sintomi sono legati ad un evento scatenante ci troviamo di fronte ad una depressione reattiva....

DEPRESSIONE MAGGIORE

La depressione maggiore è un grave disturbo psichico che colpisce ogni anno circa il 5% della...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Valeria Egidi Morpurgo

La psicoanalista  e psicoterapeuta Valeria Egidi Morpurgo di Milano opera n...

Hygieia Clinica e Formazione

L'Istituto di Formazione a Trapani Hygieia svolge un'attività specia...

Studio di Psicologia e Psicoterapia TRE - Dott.ssa Gisa Maniscalco

Lo Psicologo a Palermo Dott.ssa Maniscalco nel suo Studio TRE si occupa di diagn...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti