Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Gran Bretagna: i defibrillatori sono nelle cabine telefoniche

Indietro

Gran Bretagna: i defibrillatori sono nelle cabine telefoniche

Cabina telefonica inglese
Cabina telefonica inglese - Shutterstock.com






vota


Ora che tutti abbiamo un cellulare, le cabine telefoniche a gettoni o a scheda che siano sono in disuso. Un segno del tempo che passa e, per i più nostalgici, un’oggetto sconosciuto alle nuove generazioni. La cabina telefonica per eccellenza è quella inglese, inconfondibile icona di stile made in UK. Perché abbandonare a se stesse le cabine telefoniche se possiamo usarle per metterci i defibrillatori? A questo deve aver pensato la Community Heartbeat Trust, l’associazione che si occupa di combattere le malattie cardiache in Gran Bretagna, in accordo con Bt, la società che gestisce i telefoni pubblici inglesi.

 

L’attacco cardiaco è la prima causa di morte in Gran Bretagna con circa 200mila vittime ogni anno. Intervenire il più presto possibile è l’unico modo per cercare di salvare una vita: in Gran Bretagna le cabine telefoniche sono presenti ovunque, anche nei piccoli villaggi di campagna. Disporre un defibrillatore in ogni cabina significa aumentare le probabilità di intervenire in caso di attacco cardiaco.

 

Il defibrillatore, protetto da una custodia gialla, sarà accessibile a chi ne ha bisogno solo dopo aver digitato un codice riferito al cittadino da un operatore del 999, il numero inglese per le emergenze. Reso attivo, una voce automatica spiega dove posizionare gli elettrodi e come usare il defibrillatore guidando la persona passo passo durante il soccorso.

 

Per avere un defibrillatore nel proprio paese o vicino casa, si deve avanzare una richiesta da parte di tutta la comunità, adottare la cabina al costo di una sterlina e trovare gli sponsor che finanzino l’acquisto del defibrillatore.

 

La cabina telefonica inglese ha cambiato più volte destinazione d’uso diventando libreria per il book-crossing o un punto d’informazioni turistiche, ma è la prima volta che si trasforma in un servizio di pronto soccorso per un’emergenza come l’attacco cardiaco.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/03/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.