Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Malattia di Lyme: cos’è la sindrome che ha colpito Avril Lavigne?

Indietro

Malattia di Lyme: cos’è la sindrome che ha colpito Avril Lavigne?

Puntura di zecca che provoca la Malattia di Lyme
Puntura di zecca che provoca la Malattia di Lyme - Pixabar






vota


Malattia di Lyme: cos’è la sindrome che ha colpito Avril Lavigne?

La star canadese Avril Lavigne ha dichiarato pubblicamente di avere la malattia di Lyme, un’infezione da puntura di zecca che può provocare problemi molto seri.

 

In Italia è diffusa soprattutto in Liguria e in Trentino Alto Adige, nel resto del mondo si riscontrano casi frequenti, come per esempio in Austria, Slovenia, Repubblica Ceca e Canada. Parliamo della malattia di Lyme, un’infezione causata dalla puntura di zecca che nel 2013 ha colpito la cantante Avril Lavigne, oggi a metà del suo percorso di cura dopo un travagliato periodo di diagnosi.

 

La malattia di Lyme

Il nome di questa sindrome fa riferimento alla cittadina di Lyme, nel Connecticut, dove nel 1975 si verificò una forte epidemia di questo male. La causa della malattia è la puntura della zecca, molto presente in zone boscose e in prossimità dei cervi che costituiscono l’habitat ideale di questo acaro.

 

Diagnosticare la sindrome di Lyme è piuttosto difficile perché i primi sintomi della malattia sono piuttosto generici e comuni ad altri disturbi: mal di testa, spossatezza, eritema cutaneo, dolori muscolari, rigidità degli arti. Se non riconosciuta in tempo, la malattia di Lyme può causare meningite e artrite talmente grave da essere in grado di paralizzare gli arti.

 

È il rischio a cui stava andando incontro Avril Lavigne. Prima di rivolgersi al medico che ha individuato la corretta causa del suo prolungato malessere, altri specialisti le hanno dato diagnosi di stanchezza cronica e depressione, conclusioni errate che rischiavano di focalizzare l’attenzione delle cure su altre strade e di consentire all’infezione endemica di propagarsi con gravi conseguenze.

 

La cantante oggi è a metà del suo percorso di guarigione e lancia un monito a chi, come lei, combatte contro malattie poco comuni e difficili da riconoscere: Solo perché una cosa è difficile, non lasciare che vinca. Ascolta il tuo corpo. Il supporto è tutto, così come la ricerca, la conoscenza, e il medico giusto.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 18/04/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.