Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Stop alla patente per chi soffre di apnea ostruttiva

Indietro

Stop alla patente per chi soffre di apnea ostruttiva

Apnea ostruttiva
Apnea ostruttiva - iStockphoto.com






vota


20.000 sinistri, 12.000 feriti, 250 vittime. È il bilancio di un anno di incidenti stradali causati direttamente o indirettamente da chi soffre di apnea ostruttiva notturna.

 

L’apnea ostruttiva del sonno, nota con l’acronimo OSAS, è un disturbo caratterizzato da un’importante difficoltà respiratoria nelle ore notturne. Si parla di OSAS se il respiro si interrompe per pochi secondi o per qualche minuto, fino a 30 volte in un’ora, e riprende con un sonoro russamento.

 

Chi soffre di OSAS spesso la sottovaluta senza sapere che è un disturbo correlato a malattie come diabete, obesità, sovrappeso, scompenso cardiaco, insufficienza respiratoria, ictus e che rappresenta una delle più diffuse cause di decesso.

Uno degli effetti più evidenti dell’apnea notturna è la sonnolenza durante il giorno perché riposare male e a tratti, ogni notte, provoca carenza di attenzione e lentezza di riflessi. Una condizione rischiosa in certe circostanti, come alla guida di un’automobile o di un altro mezzo di trasporto.

 

L’apnea ostruttiva notturna è pericolosa sulla strada. Per questo l’Italia ha adottato la Direttiva Europea che vieta il rilascio e il rinnovo della patente di guida a chi soffre di OSAS, e li consente solo dopo un approfondito consulto medico e specifici esami che dimostrino l’idoneità alla guida.

Il testo del Decreto Legge del 22 dicembre 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 gennaio 2016 e recita così:

 

“La patente di guida non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti affetti da disturbi del sonno causati da apnea notturna ostruttiva che determinano una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell’attenzione non adeguatamente controllate con le cure prescritte. Il richiedente o il conducente in cui si sospetti una sindrome da apnea ostruttiva notturna moderata o grave deve essere sottoposto a un consulto medico approfondito prima dell’emissione o del rinnovo della patente di guida”.

 

L’apnea ostruttiva è dovuta all’ostruzione parziale o totale delle prime vie aeree – naso, bocca, gola – e si può curare grazie all’intervento di uno specialista in otorinolaringoiatria. Hai bisogno di un parere medico? Chiedi nel forum di otorinolaringoiatria o contatta uno dei nostri specialisti otorinolaringoiatri.

 

Visita il sito del Ministero della Salute per avere maggiori informazioni sull’apnea ostruttiva del sonno.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 21/10/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.