Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Noair86
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Mio padre, 67 anni, diabetico e iperteso da anni con storia familiare di infarto della madre a 40 anni, nell'ultimo mese avvertiva oppressione al petto e fatica a respirare. Prescritto ecg, per St rigido gli viene subito fatto un ecocardio che presenta acinesie, ispessimento della valvola mitralica, lieve dilatazione del ventricolo sinistro (posso produrre il referto se serve), ma nel quale non risulta nessuna misurazione del ventricolo destro. Gli viene consigliato il ricovero per coronarografia in soggetto con angina da sforzo e sospetta coronaropatia, gli viene detto che probabilmente dovrà fare un'angioplastica, lui rimanda il ricovero di 2 settimane per impegni da risolvere perché gli viene detto che comunque il cuore è sano e non è urgente. 2 settimane dopo effettua coronarografia e viene ricoverato d'urgenza per essere trasferito a Verona per un bypass (continuano a ripeterci per fortuna che è stato scoperto prima e che con il bypass si sarebbe risolto tutto) . Arrivato a Verona i bypass diventano 3 e ci viene detto che sarebbe stato comunque un'intervebto di routine e ci viene spiegato tutto (che le 3 osteuzioni impediscono al cuore di irrorarsi e va risolta la situazione per scongiurare l'infarto). Viene operato e rimaniamo senza notizie dalle 7.30 di mattina alle 18 di sera, ci preoccupiamo parecchio. Esce il chirurgo a parlarci ed esordisce con "abbiamo fatto tutto, ma ricordatevi che, come sapevate il signore partiva da una situazione del cuore brutta" chiediamo spiegazioni perché eravamo convinte che il cuore fosse sano! Ci v iene spiegato che il ventricolo destro del cuore di mio padre non funziona a dovere e che prima dell'intervento hanno dovuto inserirli un contropulsatore per aiutarlo ad ossigenare bene il corpo ed evitare calo drastici di pressione. Ci viene detto che mio padre non si riprendeva dopo l'inserimento dei bypass, per questo ci hanno messo molto a concludere e che l'avevano dovuto mettere sotto alla coperta termica. Viene aggiunto che rimarrà in prognosi riservata per almeno 3 giorni, per vedere come reagiva al post intervento, poi si sarebbe visto per lo stato del cuore. Ora siamo in attesa di novità e speriamo in miglioramenti. Mi hiedo:possibile che le 2 settimane attese per la coronarografia abbiano fatto peggiorare il cuore, o è più probabile che l'ecocardoo non essendo completo non abbia visto i problemi di mio padre? Visto che nessuno si esprime, cosa dovremmo aspettarci dalla situazione? Era una cosa che si poteva evitare con controlli periodici? Nessuno, nemmeno il medico di base, gli ha mai proposto uno screening in vita sua nonostante la familiarità, il diabete e l'ipertensione. So che è difficile dare un consulto online, ma siamo disperate, e' stato un fulmine a ciel sereno e vorremmo capire almeno come può essersi sviluppato tutto. Grazie mille


Allegati:
IMG_20190701_055444.jpg
[ 331.53 KiB | Osservato 387 volte ]
IMG_20190701_055638.jpg
[ 206.69 KiB | Osservato 387 volte ]
received_652286135246264.jpeg
[ 112.33 KiB | Osservato 387 volte ]
 
1 messaggio
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

EcoCardioColordoppler

L'EcoCardioColordoppler è un esame diagnostico ampliamente usato in cardiologia perché permette al medico di analizzare le strutture cardiache e l'anatomia del cuore in modo non invasivo, Il paziente ...

ECG con prova da sforzo

L'elettrocardiogramma (ECG) con prova da sforzo cardiorespiratoria, o test ergometrico, è un'indagine strumentale che consiste nell'effettuazione un ECG durante l'esecuzione di uno sforzo fisico.L'ele...

Visita Medicina Interna

L'internista è un medico che ha numerose competenze multidisciplinari tali da consentirgli di valutare patologie complesse e multifattoriali che, normalmente, necessitano dell'intervento di altrettant...

Check up Cardiologico

Il Check up cardiologico è uno screening completo del cuore e delle sue funzionalità. Si articola in una serie di esami che, insieme, concorrono a delineare il quadro completo della salute cardiaca de...







NOTIZIE PER LA SALUTE

Il bypass gastrico comporta una riduzione dell’assunzione di alcol Il bypass gastrico comporta una riduzione dell’assunzione di alcol

Il bypass gastrico, pluralità di operazioni chirurgiche adottate per contrastare l’obes...

Cardiochirurgia: successo in Piemonte del bypass coronarico da arterie mammarie

I progressi della Cardiochirurgia. La Cardiochirurgia ha fatto passi da gigante nell'ultimo ventenni...

Il bypass coronarico risolve la stenosi coronarica

Il bypass coronarico. Questo intervento negli anni si è reso sempre meno invasivo e si &egrav...

Il bypass cardiaco oggi può essere realizzato anche a cuore battente

Il bypass cardiaco. Si tratta del bypass delle coronarie per realizzare il quale i migliori risultat...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Emanuele Meliga

Il Dr Emanuele Meliga, esperto cardiologo a Torino, ha una profonda conoscenza d...

Dr Fabio Fincati

Il Cardiologo a Milano Dr Fabio Fincati, oltre ad essere specializzato nelle pat...

Dott.ssa Flavia Vaglio

La Dott.ssa Flavia Vaglio cardiochirurgo a Modena opera presso la Clin...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.