Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
arancione
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Da oltre 5 anni non riesco a stare seduto a lungo, per via di dolori lancinanti all'inguine sinistro, dove sono presenti delle malformazioni a forma sferica gonfie e cicciose, accanto alla cicatrice di un intervento chirurgico di ernia scrotale nel 2006; la zona è stata rioperata per sfaldatura della retina di contenimento 2 anni fa.

Da una risonanza magnetica è risultato questo:

Esame eseguito con sequenze FSE pesate in T2 e T1 acquisire anche con tecnica FAT-SAT, secondo piani multipli nelle condizioni basali.

Esiti chirurgici in sede inguinale SN, con rilievo di estese manifestazioni fibrotico-cicatriziali a disposizione sottocutanea.
Non recidiva di ernia inguinale a tale livello in presenza di un ispessimento del funicolo spermatico.

A DX si documenta principio di ernia inguinale con impegno di tessuto adiposo; la breccia erniaria mostra un diametro trasv. massimo di circa 6 mm.
Si segnalano alcune linfoadenopatie di significato infiammatorio cronico, con asse corto inferiore al centimetro, sia in sede inguinale, bilateralmente, sia lungo entrambe le catene iliache esterne.

Ghiandola prostatica morfovolumetricamente nei limiti; non aspetti patologici a carico delle veschicette seminali.
Vescica scarsamente repleta, per quanto valutabile appare priva di alterazioni parietali ed endoluminali.
Assenza di versamento nello scavo retto-prostatico.

Ora, sono passato da un chirurgo che mi vuole operare all'ernia di DX, ma per quel che riguarda il nodo cruciale, l'inguine SN, che è quello che mi fa piu' male, m'ha spedito da un neurochirurgo.

Tale neurochirurgo mi ha preso in cura e le ha provate tutte:
-cerotti medicati
-integratori alimentari
-anti-dolorifici
-anti-infiammatori
-infiltrazioni di cortisone
-ultrasuoni
-infrarossi
ma non c'è nulla da fare, questi bozzetti rimangono e non mi fanno stare seduto a lavoro piu' di un certo lasso di tempo limitato.

Ho abbandonato tale neurochirurgo perchè mi ha riferito che l'unica soluzione sarebbe mettermi un pacemaker, ma il chirurgo mi ha sconsigliato tale intervento per la giovane età.

Ora vago senza meta cercando qualcuno che mi possa eliminare questi gonfiori e rialleviare questi nervi che non mi fanno vivere.

Le mie domande da proporvi sono:
1)Da quale specialista devo richiedere una visita?
2)La soluzione al mio problema puo' essere un'operazione?


Allegati:
Commento file: Esito RM
WhatsApp Image 2017-06-12 at 23.34.20.jpeg
[ 159.11 KiB | Osservato 1862 volte ]
 
1 messaggio
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

Neck school

La Neck School si occupa della prevenzione e terapia dei dolori cervicali, quindi  letteralment...

Dolori muscolari post allenamento: conoscerli per prevenirli Dolori muscolari post allenamento: conoscerli per prevenirli

I dolori muscolari post allenamento sono un segno tangibile di quanto siano stati eseguiti in modo c...

Vitamina D3: efficace terapia contro i dolori mestruali Vitamina D3: efficace terapia contro i dolori mestruali

Uno studio del Brigham and Women's Hospital di Boston dimostra che le donne che soffrono di dolori m...

Back school

Il termine Back School significa letteralmente "scuola della schiena", dove per schiena si intende l...



TROVA LO SPECIALISTA



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.