Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Pandone
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 3
Salve
Sto assumendo, sotto controllo medico, 8 gocce di Citalopram (pari
a 20 mg di principio attivo), da ormai quasi un mese.
Ho iniziato gradualmente e già al dosaggio di 6 gocce ho cominciato ad
avvertire una sorta di calore/bruciore alle gambe, alle braccia, a volte
alla nuca. Tali sensazioni, per fortuna, non sono continue, ma le sto
avvertendo anche da quando ho raggiunto la dose di 8 gocce che, ripeto,
ho raggiunto quasi un mese fa.
E' una sorta di calore/bruciore tipico di chi sta troppo tempo al sole,
spero di spiegarmi, ma la pelle non presenta alcun tipo di arrossamento
o altri fenomeni visibili.
Il mio specialista, neurologo, è del parere che siano manifestazioni di
ansia, ma queste sensazioni le sto avvertendo proprio in concomitanza
dell'assunzione del Citalopram.
Volevo solo un parere o una conferma che si tratti di manifestazioni di
ansia, e dell'innocuità di queste sensazioni, che proprio per essere
cosi "strane" mi spaventano molto, se casomai dovessero essere sintomi
di altre patologie.
Grazie mille
 
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
WB995
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 231
Nessuna preoccupazione e nessuna patologia.se entrò 7 giorni il fenomeno non scomparisse,sospende gradualmente citalopram e lo sostituisca con altro farmaco del genere. Saluti

_________________
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
    95128 Catania
    Via Caronda 460
    Tel.095/430661
    neurologopatane@email.it
http://www.alfio-g-patane.abcsalute.it
 
Dr Andrea Mazzeo
WB1282
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 81
Chiama Gratis
Le ho risposto sul forum di psichiatria, dove però non ha dato le informazioni che fornisce qui; la sintomatologia descritta potrebbe far parte di una sindrome serotoninergica, ma questo deve stabilirlo il suo medico. In tal caso non tenga conto di quanto scritto lì, sconsigliabile l'aumento di dosaggio perché i disturbi potrebbero peggiorare. Consigliabile cambiare antidepressivo usando un farmaco di una classe diversa, non SSRI per intenderci.

_________________
Dr Andrea Mazzeo
    00162 Roma
    Via Michele di Lando 26 int. 2
    Tel.
    aemme4026@gmail.com
http://www.andreamazzeo.abcsalute.it
 
Pandone
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 3
Gentile dottore.
Innanzitutto grazie per la risposta.
La diagnosi è ansia generalizzata con ideazioni somatiformi, con lieve depressione (conseguente all'ansia che mi condiziona la vita quotidiana).
Aggiorno: negli ultimi 5 giorni le sensazioni sono praticamente continue, alle gambe, alle braccia, al tronco, alla schiena. Le sensazioni, sono quelle che ho già riportato, tipo calore/bruciore tipico di chi è stato la giornata al sole, ma io non passo le giornate al sole. Inoltre in concomitanza di queste sensazioni, a volte ma non sempre, avverto anche dei brividi, dalla schiena alle gambe.
Il mio specialista insiste nel dire che trattasi di sintomi di ansia e poco probabile che siano effetti collaterali del farmaco. Ma onestamente
io credo che si tratti veramente del farmaco.
Dando un'occhiata in rete ai sintomi della sindrome serotoninergica, devo dire che non mi ci ritrovo tanto, anche per i tempi, in quanto leggevo che la sindrome ha andamento rapido, con vari sintomi, che a me non pare risultino presenti. Certo, ho tremori, ansia, ma questo fa parte del quadro ansioso che cerco di curare. Anche la temperatura corporea è nella norma, cosi come i battiti cardiaci. Ovvio, parlo da inesperto. Ma una sindrome serotoninergica sarebbe possibile anche con sole 9 gocce di Citalopram?
 
Dr Andrea Mazzeo
WB1282
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 81
Chiama Gratis
Sì, ha ragione, il dosaggio è basso, ma è possibile che lei sia un lento metabolizzatore di questa categoria di farmaci e che quindi un dosaggio che è basso per la media dei soggetti per lei sia elevata. Naturalmente è solo un'ipotesi, si dovrebbe fare una ricerca genetica sui citocromi per saperlo.
Certo esistono anche parestesie di quel tipo su base ansiosa, cenestopatie di vario tipo, ma con la terapia dovrebbero migliorare. Almeno un tentativo di sospensione della terapia io lo farei, per valutare la risposta.

_________________
Dr Andrea Mazzeo
    00162 Roma
    Via Michele di Lando 26 int. 2
    Tel.
    aemme4026@gmail.com
http://www.andreamazzeo.abcsalute.it
 
5 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Visita geriatrica

La visita geriatrica è una visita medica consigliata alle persone che hanno superato i 65 anni di età. Il geriatra effettua un normale controllo medico del tutto simile alle visite specialistiche di a...







NOTIZIE PER LA SALUTE

Gli antidepressivi assunti in gravidanza causano ipertensione polmonare nel neonato Gli antidepressivi assunti in gravidanza causano ipertensione polmonare nel neonato

Nel centro di farmacoepidemiologia del Dipartimento di Medicina di una prestigiosa università...

Fibromialgia

Cos’è la fibromialgia La sindrome fibromialgica è una  sindrome dolorosa cr...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Mariella Agresti

Il Neurologo a Grosseto Dr Mariella Agresti, dopo oltre 30 anni di esperienza os...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.