Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
NinfaRe
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Gentili Dottori,
vi scrivo per chiedervi se potete chiarirmi quello che mi succede..
quando sono per strada, nei negozi, in giro insomma..
"scanso" le persone che conosco.. mi spiego meglio... se sono in giro x una passeggiata..
vedo qualcuno di mia conoscenza, lo evito anche nascondendomi o facendo finta di non vederlo
xchè non ci voglio parlare.. il motivo x cui evito la gente lo conosco.. sono riuscita ad "analizzarmi"
e ho capito che chiacchierare con la gente "ruba le mie energie".. non so se riesco a spiegalo meglio..
ma i rapporti interpersonali mi risucchiano la mia energia.. e dopo aver chiacchierato con una persona..
mi sento svuotata.. svuotata xchè magari mi chiedono giustamente della mia vita e delle mie cose..
e io ho il mio mondo interiore e non voglio farlo conoscere agli altri.. e poi non sono capace di dire frivolezze.. (pettegolezzi, cinema, gossip, ecc..) non prendetemi x una pazza..
ma sono sempre stata una persona molto selettiva con le amiche e i "fatti miei" non li racconto a nessuno..
proprio xchè sento invadere il mio mondo.. leggo molto e mi piace andare al cinema.. ma non so gestire i rapporti con la gente... di contro però mi stò accorgendo che questo attegiamento non va bene,
xchè vedo qualcuno x strada che magari mi piacerebbe salutare.. ma ho l'impulso, più forte di me.. di nascondermi.. (a volte facendo anche figuraccie xchè gli altri mi vedono e mi vengono a chiamare)..
Ora quello che vorrei chiedervi e se riuscite a darmi degli input per modificare questo attegiamento.. mi stò rendendo conto che anche i rapporti con gli altri hanno bisogno di piccole cure.. che possono essere anche solo la chiacchiera frivola.. quindi sono consapevole.. ma non so come passare dalla consapevolezza all'agire x modificare il mio attegiamento.. scusate se vi ho annoiato.. e mi sono dilungata e aspetto sinceramente vs consigli.. grazie in anticipo..
 
Dott.ssa Elena Santomartino
www2136
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 17
Gent. Sig.,
non si tratta di avere dei piccoli "input" come li chiama lei, ma di intraprendere una seria psicoterapia.
Le consiglio rivolgersi a un buon psicoterapeuta.
Non si può affrontare un problema continuando a nascondersi, magari dietro un computer.
Le auguro ogni bene,
dr. Elena Santomartino

_________________
Dott.ssa Elena Santomartino
    31022 Frescada
    Via Bertuol 1
    Tel.04221570891
    e.santomartino@libero.it
http://www.drsantomartino.abcsalute.it
 
Dott.ssa Rita Madonna
TL143
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 31
Gentile utente,
codivido pienamente il consiglio della collega che la invita a consultare uno psicoterapeuta, credo anch'io che sia il modo migliore di affrontare il problema.
Un cordiale saluto
Rita Madonna

_________________
Rita Madonna - Psicoploga-Psicoterapeuta
    0123 BARI (BA)
    via U. Giordano, 22/a
    080 3072127
    rita.madonna@virgilio.it
http://www.madonnarita.abcsalute.it
 
NinfaRe
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Gentili Dottoresse..
mi spiace che il mio atteggiamento sia stato interpretato come un ulteriore "volersi nascondere dietro un computer"..
In realtà è proprio il contrario...
è la prima volta che ne parlo con "qualcuno".. e mi sono fatta coraggio
e ho aperto il mio mondo qui a voi xchè ho letto altri post.. ho trovato sempre
dei validi professionisti pronti a dare un consiglio..
mi sarebbe piaciuto sapere da voi quali potrebbero essere gli atteggiamenti corretti
da usare.. per cominciare a non "nascondermi" più..
con voi non l'ho fatto..
mi sono aperta e confidata.. ma capite bene che andare subito da una psicoterapeuta.. significherebbe x me fare ad ora un salto troppo grande.. ecco perchè chiedevo degli"input" che mi permettessero di ragionarci un pò su per poter affrontare il tutto con maggiore consapevolezza..

Spero che questo mio atteggiamento venga capito.. e spero davvero di avere qualche consiglio da voi..
Forse è anche un pò troppo "semplicistico" dire solo vada da una psicoterapeuta.. allora questo forum a cosa serve?? Nel suo piccolo non serve anche a spronare chi, come me, è consapevole di avere un "problema" e cerca di essere aiutato e invogliato a fare qualcosa.. nel giusto modo..
Grazie comunque..
 
Dott. Raffaele Bifulco
WB1204
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 11
Buongiorno NinfaRe!

Trovo molto interessante che tu custodisca e coltivi un “tuo mondo interiore”… oggi come oggi molte persone non dedicano tempo all’ascoltarsi e conoscersi, a prendersi cura di sé e dedicarsi le giuste attenzioni…un po’ perché non c’è molta cultura rispetto al costruire un buon rapporto con se stessi, un po’ perché i ritmi della vita moderna sono spesso alienanti rispetto a se e a gli altri. E poi ci sono persone che intenzionalmente “fuggono” dal proprio mondo interiore! Da quello che leggo, invece, immagino tu ti senta a tuo agio con te stessa e che dedicarti tempo sia un modo per arricchirti, anche leggendo e andando a cinema.

Cosa ami leggere, cosa cerchi nei film che scegli?
In quali altri modi impieghi il tempo che dedichi a te?


Se ho ben inteso, fai il pieno di energie – energie positive a cui tieni molto – che non vuoi disperdere. Mi sembra giusto!

Mi interesserebbe capire meglio in che modo ti senti derubata delle tue energie tramite il contatto con gli altri. E cosa significa per te che il tuo mondo interiore viene “invaso” dagli altri?

Sai, credo che anche le mie colleghe abbiano pensato a domande come queste che, perdona il gioco di parole, “aprono un mondo”! Credo sia per questo motivo che ti abbiano indicato di parlarne con uno psicoterapeuta, in modo che tu possa beneficiare di un contesto accogliente ed adatto a focalizzare (in modo personale) i consigli che chiedi. Da parte mia, voglio evidenziare un aspetto delle tue parole che mi appare molto significativo: ti stai rendendo conto che, pur volendo avvicinarti a qualcuno, ti senti “obbligata” a nasconderti da un impulso che ti appare più forte di te. Sembrerebbe che il tuo comportamento di “evitamento” degli altri non sia frutto di una scelta libera, bensì espressione di una costrizione interiore. Nella misura in cui accade questo in te è necessario che tu realizzi un cambiamento. Non solo per la tua serenità interiore, a cui evidentemente tieni molto, ma anche per un benessere interpersonale da cui non puoi prescindere per una solida stabilità emotiva.

E’ molto bello leggere che sei già consapevole dell’utilità di adottare comportamenti alternativi e ti incoraggio molto in questa direzione. Inizia da cose semplici e sostenibili per te:

Puoi immaginare che, tra le persone che conosci, c’è qualcuno che ti suscita sensazioni positive?
Riesci ad immaginare di condividere un incontro piacevole con una di queste persone?
Cosa dovrebbe accadere perché, alla fine di questo incontro, tu ti senta gratificata ed arricchita?


Sai NinfaRe, immaginare è un modo per iniziare a costruire, dal di dentro, il mondo che vorresti… fuori di te! Spero di esserti stato d’aiuto e… abbi fiducia!

_________________
[b]Dott. Raffaele Bifulco[/b] [list]3298027437[/list] [list]ra.bi@libero.it[/list]
 
Dott.ssa Ornella Convertino
Studio Convertino&Pellegrini

GRF002
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 48
Chiama Gratis
Gentilissima NinfaRe,
percepisco dalle sue parole la difficoltà che può provare in questo momento, e credo sia molto importante che abbia deciso di scrivere e chiedere aiuto. Credo i colleghi, consigliandole una psicoterapia e dei colloqui psicologici, intendessero riconoscere la delicatezza e complessità della situazione che sta vivendo, e la necessità di maggiori informazioni, per poter comprendere a fondo il problema. Sarebbe infatti utile capire meglio quali sono le amicizie che lei ritiene importanti, in che modo le vive e le gestisce, e quali sono i “criteri” con cui sceglie le persone che vuole avere accanto. Di cosa è fatto poi il vuoto che sente, e la mancanza di energie che percepisce? In che cosa si sente invasa dagli altri, nel momento in cui entra in contatto con loro?
Anche conoscere il lavoro che svolge o come occupa la giornata, la presenza o meno un compagno e com’è composta la sua famiglia sono informazioni preziose che potrebbero aiutare ad entrare più nel profondo del problema.
Sicuramente ogni rapporto per essere tale ha bisogno di essere coltivato, curato e seguito nella crescita, e ciò richiede fiducia, apertura ed energia, che possono essere a loro volta alimentate dal rapporto stesso. Provare a vedere il contatto con l’altro come un’opportunità di crescita, arricchimento e scambio creativo, può essere un primo modo per affrontare la situazione di blocco che sta vivendo; provare a sperimentare con un’amica o conoscente questa nuova visione più ampia e positiva potrà essere un buon inizio in questa direzione.

Cordiali saluti.

_________________
Dott.ssa Ornella Convertino
Studio Convertino&Pellegrini

    20900 Monza
    Corso Milano 30
    Tel.039. 2301179
    convertino.ornella@libero.it
http://www.psicologia-convertino.abcsalute.it
 
Il Piccolo Amrit
WB1210
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 9
NinfaRe ha scritto:
Gentili Dottoresse..
mi spiace che il mio atteggiamento sia stato interpretato come un ulteriore "volersi nascondere dietro un computer"..
In realtà è proprio il contrario...
è la prima volta che ne parlo con "qualcuno".. e mi sono fatta coraggio
e ho aperto il mio mondo qui a voi xchè ho letto altri post.. ho trovato sempre
dei validi professionisti pronti a dare un consiglio..
mi sarebbe piaciuto sapere da voi quali potrebbero essere gli atteggiamenti corretti
da usare.. per cominciare a non "nascondermi" più..
con voi non l'ho fatto..
mi sono aperta e confidata.. ma capite bene che andare subito da una psicoterapeuta.. significherebbe x me fare ad ora un salto troppo grande.. ecco perchè chiedevo degli"input" che mi permettessero di ragionarci un pò su per poter affrontare il tutto con maggiore consapevolezza..

Spero che questo mio atteggiamento venga capito.. e spero davvero di avere qualche consiglio da voi..
Forse è anche un pò troppo "semplicistico" dire solo vada da una psicoterapeuta.. allora questo forum a cosa serve?? Nel suo piccolo non serve anche a spronare chi, come me, è consapevole di avere un "problema" e cerca di essere aiutato e invogliato a fare qualcosa.. nel giusto modo..
Grazie comunque..



Gentilissima Amica
In realtà capisco benissimo ogni tua parola ed ogni tuo stato d'animo. Forse , in questo periodo della sua vita ha bisogno di momenti di introspezione e di poter creare un rapporto più profondo con amici o colleghi, piuttosto che "spendere" il suo tempo in frivolezze.
Chi pratica Yoga potrebbe dire che la ricerca interiore per trovare l'unione con il proprio "Sè" più intimo ha inizio!
Il cammino è lungo ma non deve essere lasciato al caso.
Consiglio quindi di trovare un buon Centro di Yoga nella sua Città dove , sicuramente, potrà trovare altri amici con cui condividere momenti più profondi e personali.

la nostra scuola offre corsi anche online durante i quali avrà sempre a disposizione la possibilità di condividere anche telefonicamente con il suo Maestro personale le sue esperienze e i miglioramenti nella pratica.

Può visitare il nostro sito e comunque scrivermi direttamente per "condividere" un momento importante del suo cammino.
http://www.insegnanteyoga.it/yogaonline.html

Roberto Boschini

_________________
Il Piccolo Amrit
    74015 MARTINA FRANCA (TA)
    Via Donizzetti, 41
    0804859936
    info@ilpiccoloamrit.it
http://www.ilpiccoloamrit.abcsalute.it
 
7 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

Introduzione all'estetica in odontoiatria

Un bel sorriso è un biglietto da visita che può fare la differenza tra l’ottener...

La depressione colpisce il sesso femminile La depressione colpisce il sesso femminile

Il mal di vivere è rosa. Contrariamente a quanto affermato da Indro Montanelli, che ne soffri...

L'amore non è bello se non è litigarello

Evitare le discussioni nei rapporti di coppia può portare dritti alla separazione. Insomma, &...

Rapporti sessuali dopo il parto Rapporti sessuali dopo il parto

Quando e come riprendere i rapporti sessuali dopo il parto? Sono decisioni piuttosto personali e del...



TROVA LO SPECIALISTA

Hygieia Clinica e Formazione

L'Istituto di Formazione a Trapani Hygieia svolge un'attività specia...

Dott. Vincenzo Policreti

Lo Psicologo Policreti di Terni pratica un metodo terapeutico peculiare che deri...

Dott. Prof. Antonio Pala D.Q. - D.Ac
Associazione "Istituto di Scienze Olistiche"

Il Prof. Antonio Pala Psicologo a Cagliari adotta un approccio olistico nel qual...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti