Indietro

La depressione colpisce il sesso femminile

clicca per votare





Mal di vivere è rosa, su 8 mln italiani depressi 5,5 mln sono donne. Coniugate e uomini single i più colpiti

Depressione femminile Depressione femminile


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 01/02/2011

Modificato il 01/01/2011

Il mal di vivere è rosa. Contrariamente a quanto affermato da Indro Montanelli, che ne soffriva, la depressione non è affatto una "malattia democratica". E' vero che può colpire chiunque, a prescindere da stato civile, livello culturale e sociale, attività lavorativa ed età, ma penalizza fortemente lei: per ogni uomo che si ammala ci sono più di 2 donne. I numeri italiani la dicono lunga. A soffrire del male oscuro sono 8 milioni di connazionali, ma di questi quasi 5 mln e mezzo sono donne. A scattare la fotografia gli esperti riuniti a Roma per il convegno 'Depressione: femminile, plurale' (­Mercoledì 26 gennaio 2011 dalle ore 16.00 presso la Sala Polifunzionale del Dipartimento per le Pari Opportunità, in Via di Santa Maria in Via 37 a Roma. Aprirà i lavori, moderati dalla Dr.ssa Margherita De Bac, l’On. Mara Carfagna, Ministro per le Pari Opportunità) organizzato dall'Associazione Idea Roma onlus con il patrocinio del Ministro per le Pari Opportunità.

Poco noto, spesso agli stessi medici, è che i sintomi possono essere diversi tra uomini e donne essendo più frequenti in queste ultime l'eccessiva sensibilità all'andamento dei rapporti interpersonali, la tendenza a mangiare e/o a dormire troppo e l'ansia. Diversa è anche la risposta alle cure, risultando le donne in età fertile più sensibili agli antidepressivi che agiscono sulla serotonina. La maggiore tendenza di lei ad ammalarsi di depressione è attribuita a un insieme di fattori ormonali, biologici, psicologici e sociali. Tra questi ultimi due, particolare importanza hanno la maggiore attenzione alle relazioni e l'attuale stile di vita che le porta a sommare lavoro, impegno domestico e cura dei familiari a discapito del riposo e del tempo.



Fonti:

Per approfondire Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 08/12/2016