Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
quore
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 17
Buongiorno, ho cercato forum radiologia ma non l'ho trovato, scrivo qua...in giugno ebbi un incidente al piede per caduta oggetto pesante, strisciando sul lato del piede destro; i raggi esclusero fratture, la visita ortopedica citava “Trauma da schiacciamento 4 e 5 raggio”; l’ecografia di giugno evidenziava un ematoma di ca 2 cm di diam sotto il 5° metatarso e un versamento sinoviale in sede periastragalica anteriore superiormente articolazione astragalo – scafoidea.
A fine agosto feci altra ecografia che refertava: “Non sono presenti ematomi a livello del patch tarso e alla base metatarsi. Non si rilevano alterazioni dei tendini estensori ed ai legamenti del comparto laterale della caviglia”. Ora a parte che ho dolenzia, qualche formicolio ogni tanto e piccole scosse sopportabili,e se allungo il pied esotto sento come un pò "tirare" ma il problema più grosso è che all’appoggio costantemente sento come se avessi una placca, un “sasso” sotto il piede, a metà piede verso l’esterno, e questa sensazione da semplice fastidio dopo un po’ che ci cammino sopra è pure dolore, il che sta limitando drasticamente le mie camminate, e questo mi preoccupa e non poco. Un medico mi disse che nel trauma ci potrebbe essere stata una sofferenza di fasci nervosi e mi ha detto che quella che provo si chiamerebbe “disestesia”.
Il problema è questo. Il mio medico, “un perfetto signor NO”, non mi vuole far fare né risonanza né elettromiografia né niente di niente, lui dice che bisogna lasciar fare al "tempo"..Un Vs collega medico in rete (non qui) mi disse che dovrei fare una Risonanza Magnetica, e anche il prima possibile, e pure con strumentazione di adeguata potenza, almeno 1,5 Tesla. Sono andato in un paio di cliniche private che dispongono apparecchiatura di buona potenza, ma non c’è verso che me le facciano senza prescrizione. Sono in stallo, e pure depresso per questo, lo capirete..quando non c'è possibilità di via d'uscita, vorrei fare ma non vi è possibilità.. L’unica possibilità che ho è farla in una clinica subito oltre confine a San Marino (abito a 12 Km dal confine), dove me la farebbero senza problemi e rapidamente; il problema è che da quello che ho capito in tale clinica dispongono di una apparecchiatura di potenza modesta. Da me interpellati, mi han detto che fanno continualmennte RM anche ai piedi e mai nessuno si è lamentato. Ovvio, difficile trovare un oste che si lamenti del suo vino! Allora vi chiedo almeno un paio di cose. Devo farla la Risonanza? E in secondo luogo, in caso affermativo, se la eseguo con apparecchiatura di modesta potenza, abbiiamo comunque indicazioni utili, oppure sono soldi gettati interamente in un camino acceso?
Concludo, via facebbok entrai in contatto con una ortopedico del Rizzoli di Bologna, che mi disse che nel mio caso potrebbe essere utile una lastra "sotto carico in doppia posa", se non ho capito male; certo voi avrete capito di cosa mi ha parlato. Ne ho parlato col mio medico, niente da fare.
Grazie per l’attenzione, cordialità
 
GRF001
Esperto di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 110
La cosa più semplice da fare, dato il precedente traumatico, è una buona visita ortopedica (il Rizzoli va benissimo) seguita da prescrizioni diagnostiche e terapeutiche secondo il parere di quello specialista.
In caso di resistenza da parte del suo medico di medicina generale (difficile di fronte a una prescrizione ortopedica del Rizzoli) può sentire il primo medico dirigente della sua ASL per un parere inerente.
Mi pare improbabile che il consiglio di un reumatologo possa esserle utile senza avere espletato prima quanto suggerito.

_________________
Prof Dr Mario Carrabba
    20143 Milano
    Via Fumagalli 9
    Tel.0258105960
    carrabba.mario@alice.it
http://www.reumatologiacarrabba.abcsalute.it
 
quore
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 17
GRF001 ha scritto:
La cosa più semplice da fare, dato il precedente traumatico, è una buona visita ortopedica (il Rizzoli va benissimo) seguita da prescrizioni diagnostiche e terapeutiche secondo il parere di quello specialista.
In caso di resistenza da parte del suo medico di medicina generale (difficile di fronte a una prescrizione ortopedica del Rizzoli) può sentire il primo medico dirigente della sua ASL per un parere inerente.
Mi pare improbabile che il consiglio di un reumatologo possa esserle utile senza avere espletato prima quanto suggerito.
 
quore
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 17
Salve proff Carabba, La ringrazio molto per la risposta...in effetti io autonomamente di mio posso effettuare una visita specialistica ortopedica, che poi ovvio, poi se vengono prescritte indagini, certo il mio medico non potrà opporre resistenza; diciamo che l'avevo vista nel modo rigirato, cioè poichè qualcuno mi consigliò di farli, questi esami tipo risonanza, io pensavo di farli e poi eventualmente dallo specialista. però siamo lì non è che cambi molto. Beh, però, insomma, in questo modo poi c'è la possibilità che devo ritornare per una seconda volta dallo specialista, e sono altri "dinè"..però non sarà quello poi il problemaccio...l'importante sarà venirne a capo! non sapevo questa possibilità che danno le USL di poter contrapporre un dirigente Medico al proprio Curante, è intereressante, mi vorrò informare. Le faccio tanti auguri di serene festività. Franco S
 
4 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Artrocentesi

L'artrocentesi è il prelievo di liquido e fluidi in eccesso presenti vicino ad una articolazione per eliminare, così facendo, la causa del dolore e delle difficoltà motorie. In alcuni casi, si ricorre...



cron



NOTIZIE PER LA SALUTE

Trauma cranico: sintomi e conseguenze Trauma cranico: sintomi e conseguenze

Qualunque colpo alla testa potrebbe essere definito un trauma cranico, ma non tutti i colpi hanno la...

I danni psicofisici modificano lo stile di vita

I danni psicofisici accertati dal Medico Legale possono riguardare la presenza, tra le conseguenze d...

Analisi via mail

Le prime a partire sono state la Lombardia e l’Emilia Romagna, pronte a inviare on line i refe...

ARTROSI SECONDARIA

Nell'artrosi secondaria è presente un fattore predisponente come trauma, malattia del metabol...



TROVA LO SPECIALISTA

Kinesis - Centro di fisiokinesiterapia e attività motoria

Il Centro Fisiokinesiterapia Kinesis di Cosenza, situato nel cuore della citt&ag...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017