La tutela del malato in Europa

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 31/08/2010

La tutela del malato. Nella seconda parte della Carta Europea dei diritti del malato, sono elencati i 14 diritti a tutela del malato:

 

1. il diritto a servizi appropriati a prevenire le malattie;
2. il diritto di accesso ai servizi sanitari, senza discriminazioni sulla base delle risorse finanziarie, del luogo di residenza, del tipo di malattia o del momento di accesso al servizio;
3. il diritto di accedere a tutti i tipi di informazione che riguardano lo stato di salute e i servizi sanitari e come utilizzarli, nonché a tutte le informazioni che la ricerca scientifica e l’ innovazione tecnologica rendono disponibili;
4. il diritto di accedere a tutte le informazioni che mettono la persona in grado di partecipare attivamente alle decisioni che la riguardano;
5. il diritto di scegliere liberamente tra differenti procedure ed erogatori di trattamenti sanitari sulla base di adeguate informazioni;
6. il diritto alla confidenzialità delle informazioni di carattere personale, incluse quelle che riguardano lo stato di salute e le possibili procedure diagnostiche o terapeutiche, così come alla privacy durante l’ attuazione di esami diagnostici, visite specialistiche e trattamenti medico-chirurgici;
7. il diritto a ricevere i necessari trattamenti in un periodo di tempo veloce e predeterminato;
8. il diritto di accedere a servizi sanitari di alta qualità, sulla base della definizione e del rispetto di precisi standard;
9. il diritto di accesso a servizi ed a trattamenti sanitari che garantiscano elevati standard di sicurezza;
10. il diritto a procedure innovative, incluse quelle diagnostiche secondo gli standard internazionali ed indipendentemente da considerazioni economiche o finanziarie;
11. il diritto di evitare quanta più sofferenza possibile in ogni fase della malattia;
12. il diritto a programmi diagnostici o terapeutici quanto più possibile personalizzati;
13. il diritto di reclamare ogni qual volta abbia sofferto un danno e di ricevere una risposta;
14. il diritto, infine, di ricevere un sufficiente risarcimento in un tempo ragionevolmente breve ogni qual volta abbia sofferto un danno fisico, morale e psicologico causato da un’ attesa eccessiva e/o da un errore.

 

Importanti puntualizzazioni. La proclamazione dei 14 diritti a tutela del malato è preceduta da alcune interessanti precisazioni in relazione all’obiettivo di garantire un alto livello di protezione della salute umana “assicurando l’alta qualità dei servizi erogati dai diversi sistemi sanitari nazionali” e fissando i seguenti principi generali:
a) i cittadini come protagonisti della sanità si devono assumere le proprie responsabilità;
b) la Carta si applica a tutti gli individui, riconoscendo che le differenze, come l’ età, il genere, la religione, lo status socio-economico, il livello di alfabetizzazione, ecc. possono influenzare i bisogni individuali di assistenza sanitaria;
c) la Carta non intende prendere posizioni su questioni di tipo etico e definisce i diritti che sono validi negli attuali sistemi sanitari europei; essa potrà essere quindi rivista e modificata per tenere conto della loro evoluzione, nonché dello sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica;
d) i 14 diritti sono espressione di principi fondamentali e, come tali, devono essere riconosciuti e rispettati indipendentemente da limitazioni economiche o politiche;
e) il rispetto di questi principi implica il soddisfacimento sia di requisiti tecnici e organizzativi, sia di modelli comportamentali e professionali;
f) ogni articolo della Carta si riferisce a un diritto e lo definisce illustrando, senza la pretesa di prevedere tutte le possibili situazioni, ciò a cui esso si riferisce.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 22/09/2017