Indietro

Regole etiche nei trapianti sono da stabilire caso per caso

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 21/07/2010

Regole etiche nei trapianti. Come è noto, essendo oggi possibile sostituire non solo tessuti particolari, bensì, anche organi, o più organi contemporaneamente, alcuni prelievi possono essere eseguiti da persone vive (espianti), mentre altre ovviamente soltanto da cadavere. Le diverse casistiche pongono problemi etici rilevanti che sono affrontati dal CNB (Comitato Nazionale per la
Bioetica) man mano che si presentano.

 

Regole etiche nei trapianti per il ricevente. Lo Statuto di Bioetica prevede che l'équipe debba seguire le seguenti rigorose procedure nei confronti del paziente ricevente:
• comunicare tutte le informazioni necessarie per ottenere l’adeguato consenso informato;
• incoraggiare esplicitamente il paziente a porre delle domande: non si devono verificare inganni deliberati, influenze psicologiche ed indebite intimidazioni anche a “fin di bene”;
• richiedere il consenso solo dopo aver accertato che si sia capito cosa significa il trapianto e quali possono essere le conseguenze;
• ottenere dal paziente o dal suo rappresentante legale la compilazione di un modulo con firma olografa che attesti il suo consenso informato.

 

Regole etiche nei trapianti da donatore morto. Si dovrà procedere agli accertamenti della morte secondo i protocolli di legge che considerano come segno evidente della morte la cessazione totale e irreversibile di ogni attività del sistema nervoso centrale.

 

L’accertamento della morte. In Italia esiste una specifica e dettagliata legislazione circa l'accertamento di morte codificata inoltre dal Codice di Deontologia Medica che afferma: "il prelievo di parti di cadavere a scopo di trapianto terapeutico può essere effettuato solo nelle condizioni e nei modi previsti dalle leggi in vigore".



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 26/02/2017