Indietro

Epidemiologia: essenziale per impedire la diffusione di malattie endemiche

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 30/12/2009

L'epidemiologia è la disciplina biomedica che studia la distribuzione e la frequenza di patologie e di eventi di rilevanza sanitaria nella popolazione.
Si occupa delle cause, del decorso e degli esiti delle malattie.

 

Scopi dell'epidemiologia:
- determinare l'origine di una malattia conosciuta;
- studiare e controllare una malattia sconosciuta o poco nota;
- acquisire informazioni sull'ecologia e sulla storia naturale della malattia;
- programmare e attivare piani di controllo e di monitoraggio della malattia;
- valutare gli effetti in termini di costi e benefici economici;

 

Le suddivisioni:

 

- Epidemiologia descrittiva che descrive malattie, cause di morte e fattori di rischio come ad esempio il fumo di tabacco. Utilizza strumenti statistici come tassi di incidenza e di frequenza e informazioni demografiche.

 

- Epidemiologia analitica che indaga sulle relazioni causa-effetto tra fattori di rischio e malattie. Si pone quindi per obiettivo quello di rispondere a domande come: "chi si è ammalato?", "fa parte di una qualche categoria a rischio?", "dove?", "quando?", "perché?". Gli strumenti d'indagine utilizzati dall'epidemiologia analitica sono:
- gli studi di coorte
- gli studi caso-controllo
- gli studi trasversali.

 

- Epidemiologia sperimentale che valuta l'efficacia degli interventi sanitari che seguono le indagini epidemiologiche; tali interventi sono di tipo preventivo (ad esempio la valutazione dell'effettiva riuscita di campagne di sensibilizzazione) e terapeutico (sperimentazioni su farmaci e tecniche operatorie). Queste sperimentazioni si effettuano a singolo cieco, a doppio cieco o a triplo cieco. A seconda che:
- solo i volontari non sappiano di che tipo di esperimento si tratta;
- anche il ricercatore non conosca le caratteristiche dell’esperimento;
- non lo conosca nemmeno il valutatore.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/05/2017