Bioetica e istanze morali

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 03/12/2009

Modificato il 03/12/2009

La questione cruciale della bioetica è quindi il rapporto tra etica e scienza. Oggi si percepisce questa esigenza in modo prepotente perché la scienza ha perso la sua verginità dopo le bombe lanciate su Hiroshima e Nagasaki.

 

L’ingegneria genetica. Ingegneria genetica = arma atomica.
È un paragone frequente e ci si domanda se è giusto battersi per l’indipendenza della ricerca, o se non sia piuttosto urgente cercare di convincere gli scienziati ad autodisciplinarsi accettando controlli pubblici.

 

La “scienza con coscienza”. È un imperativo assoluto se si considera come siano rilevanti le ricadute sociali della ricerca in biologia e in medicina.
Potendo scomporre e ricomporre parte del DNA, provocando mutazioni genetiche, l’uomo si sta impossessando del processo che gli dà origine.
Questo potrebbe portare alla possibilità di riprogrammare se stesso e dirigere la propria evoluzione.

 

L’esperienza eugenetica nazista, che sembra riproporsi, suscita orrore anche se appassiona molti scienziati senza scrupoli.

 

La riduzione dell’uomo a cavia, e la conseguente perdita di ogni dignità della persona (v. lager/Dott. Mengele), ha prodotto una tale reazione nella coscienza collettiva, e quindi nella bioetica, che ogni intervento sul corpo e sulla psiche umana è oggi, dopo il processo di Norimberga e il codice che ne è scaturito, un tema di vastità, impegno e scrupolo senza precedenti nel dibattito contemporaneo.

 

La bioetica sta crescendo in questo momento storico e culturale, con la nitida percezione che ogni progresso scientifico complica le esigenze morali che sembrano sempre più difficili da affrontare.
Una risposta viene fornita dall’insegnamento umanistico e religioso, in particolare della Chiesa Cattolica con le sue encicliche sull’uomo e la vita.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 21/10/2017