Indietro

Il trapianto da persona vivente è in aumento

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 04/12/2009

Un organo è un insieme complesso di tessuti e di cellule che svolge specifiche funzioni all'interno dell'organismo.

 

Il trapianto è solo in parte simile a un intervento abituale come l'operazione alla cistifellea o all'appendice. In particolare, un trapianto d'organo si distingue per le seguenti particolarità:

 

• il trapianto implica sempre il coinvolgimento diretto di due persone, il donatore e il ricevente, e quindi solleva interrogativi sociali, etici e giuridici. La maggior parte degli organi trapiantati è prelevata da donatori deceduti. La penuria di organi da trapiantare è un problema sempre attuale. In certi casi, come nel trapianto di rene, cresce l’opzione della donazione da vivente. Anche nel caso del trapianto di fegato gli esperti prevedono un aumento del numero delle donazioni da vivente nei prossimi anni.

• i pazienti devono prepararsi all’intervento di regola con largo anticipo. Di per sé l’intervento chirurgico non è fondamentalmente diverso da altre operazioni complesse. Pertanto l'assistenza postoperatoria, la vita dopo il trapianto e le prospettive di successo dipendono in larga misura dall'assunzione regolare di farmaci e quindi dall’autodisciplina del paziente. Inoltre, anche se il trapianto è perfettamente riuscito e l’organo funziona, il paziente può soffrire di problemi psichici legati al senso di estraneità dell’organo trapiantato.

 

Qualità e speranza di vita. Negli ultimi decenni le prospettive dei pazienti trapiantati sono aumentate costantemente. Oggi una sopravvivenza di 20-25 anni dopo il trapianto non è un evento raro, anche se ci sono notevoli differenze individuali.

 

L’obiettivo della ricerca. La scienza, oltre a perfezionare l'adattamento individuale della terapia immunosoppressiva, concentra l'interesse sulla tolleranza immunologica (immunotolleranza). Lo scopo è preparare il sistema immunitario del ricevente in modo tale che accetti il nuovo organo senza farmaci immunosoppressori.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 26/02/2017