Indietro

Il trapianto di midollo osseo è utile in caso di gravi malattie

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 25/05/2010

Il trapianto di midollo osseo si effettua allo scopo di sostituire il midollo malato in modo che possa cominciare di nuovo a produrre le cellule del sangue.

 

Cos’è il midollo osseo. È un tessuto che si trova nella cavità di alcune ossa. È costituito da cellule staminali che presiedono alla produzione delle cellule ematiche.

 

Quando serve il trapianto di midollo osseo. È utile nel caso di malattie come leucemia, linfoma di Hodgkin, linfoma non Hodgkin, talassemia, tumore, insufficienza midollare, malattie genetiche e autoimmuni.

 

Il trapianto di midollo osseo allogenico. È quello in cui il donatore è un familiare compatibile o anche non compatibile, un consanguineo, o un donatore estraneo di cui si sia accertata la compatibilità.

 

Il donatore ideale è un fratello compatibile.
In un primo momento si provvede a distruggere il midollo del paziente con radiazioni o farmaci e quindi gli viene somministrato il nuovo midollo o le nuove cellule staminali per ricostituire il suo patrimonio midollare.

 

Il trapianto di midollo osseo autologo. È quello in cui le cellule staminali vengono prelevate direttamente dal paziente e, dopo opportuno trattamento, a lui perfuse con una trasfusioni.
Fino a pochi anni fa le cellule staminali provenivano solo dal midollo osseo.
Attualmente, per un trapianto autologo, possono essere ottenute, oltre che dal midollo, anche dal sangue periferico o dal cordone ombelicale.
Pertanto è preferibile riferirsi a un trapianto di cellule staminali ematopoietiche.

 

I rischi di un trapianto di midollo osseo. Nonostante il forte aumento di interventi, sia allogenici che autologhi, che si è registrato negli ultimi decenni, va ricordato che il rischio di mortalità, nonostante la forte diminuzione, non è ancora del tutto scongiurato.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 22/09/2017