Trapianto di pancreas, possibilità recente

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 11/12/2009

Il trapianto di pancreas interessa i pazienti affetti da pancreatite acuta e cronica, cancro e diabete di tipo 1, malattie che danneggiano in misura variabile l'intera ghiandola, compromettendone la funzione.

 

Il danno. Un’affezione al pancreas riduce la produzione sia del succo pancreatico sia degli ormoni, in particolare dell'insulina. Si hanno così disturbi digestivi e sintomi da malnutrizione. Inoltre, la carenza di insulina impedisce alle cellule di assorbire il glucosio presente nel sangue. Manca così la principale fonte di energia, per le cellule, che si raccoglie nel sangue. Il risultato è un eccesso di zucchero nel sangue (iperglicemia) e un rapido calo del peso corporeo, uniti a una sensazione di sete insaziabile.

 

Il diabete, la patologia connessa alla carenza di insulina, determina ipertensione arteriosa, insufficienza renale e lo scarso apporto energetico alle cellule, che può condurre alla perdita di conoscenza e perfino alla morte. Dopo decenni circa un terzo dei diabetici di tipo 1 sviluppa le cosiddette malattie secondarie: alterazioni dei vasi sanguigni con il rischio di infarto miocardico, gravi danni ai reni o danni ai vasi oculari con rischio di cecità.

 

I farmaci. Gli enzimi digestivi possono essere sostituiti con farmaci. Se una malattia del pancreas provoca un aumento della glicemia è necessario curarla. In caso di un aumento moderato della glicemia, possono bastare una dieta povera di zuccheri e una terapia a base di compresse. Nella maggior parte dei casi però, soprattutto nei pazienti affetti da diabete di tipo 1, occorre somministrare insulina, oggi particolarmente mirata.

 

Quando il trapianto è indicato. Il trapianto di pancreas (o solo di isole pancreatiche) è soprattutto indicato nei pazienti diabetici di tipo 1 che non riescono a regolare la glicemia con una terapia farmacologica (diabete incontrollato). Ma il diabete potrebbe aver danneggiato anche i reni e in questo caso si può eseguire il trapianto di rene - pancreas combinato. 



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/05/2017