Indietro

Trapianto multiorgano è in continua evoluzione

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 11/05/2010

Il trapianto multiorgano. Questo complesso trapianto è una delle più recenti acquisizione della chirurgia specifica e riguarda il trapianto combinato di due organi e il multitrapianto.  Gli esiti del trapianto multiorgano, grazie alla lunga esperienza nei trapianti mono-organo, sono positivi nonostante il numero limitato di quelli già realizzati.

 

Trapianto combinato e multitrapianto. Il primo è la procedura chirurgica che prevede l'innesto simultaneo di due organi nella stessa persona. Il secondo invece si ha quando gli organi interessati sono tre o più tre.

 

La combinazione. Gli organi possono essere trapiantati singolarmente in sequenza o uniti nella loro configurazione naturale di sistema («cluster») in particolare quando si tratta di organi addominali, che sono espiantati simultaneamente dal donatore e innestati sempre in blocco nel ricevente (trapianto multiviscerale).

 

Quando è necessario. Il trapianto multiviscerale può essere risolutivo quando i pazienti hanno subito una trombosi nelle due arterie che irrorano le viscere, quando si è in presenza di tumori benigni non asportabili o di gravi disturbi del metabolismo di origine congenita. Molti destinatari di questo tipo di intervento chirurgico sono neonati o bambini.

 

Nei bambini. il trapianto multiviscerale ha evidenti vantaggi perché sostituire ogni singolo organo porta con sé rischi molto maggiori perché nei piccoli pazienti i vasi sanguigni sono molto esili.  L’esito positivo di questi interventi è dovuto ai recenti e grandi progressi della microchirurgia anche in questo settore.

 

Il trapianto multiorgano è un intervento chirurgico in continua evoluzione e si propone di affrontare in modo risolutivo anche problemi fino ad oggi considerati privi di prospettive.  Le procedure chirurgiche, per quanto complesse, sono facilitate dalle tecnologie che consentono di ridurre i tempi dell’intervento, condizioni essenziale per il suo successo.

 

Il trapianto e il Servizio Sanitario Nazionale. Anche il trapianto multiorgano è un intervento completamente gratuito per il paziente in quanto rientra nei livelli essenziali di assistenza (LEA), ossia le prestazioni e i servizi che il SSN è tenuto a fornire a tutti i cittadini.  Alla base dei notevoli progressi compiuti negli ultimi anni in Italia, in materia di trapianti, vi sono organizzazioni su scala nazionale, interregionale, regionale e locale sempre più efficienti e livello di formazione dei medici eccellente.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 24/02/2017