Contaminazione e metodi per evitarla

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 07/12/2009

Il rischio di contaminazione è ampiamente diffuso. Occorre quindi impedire l’accesso, di microbi patogeni e non, alle superfici e ai substrati operativi utilizzati in ambito sanitario allo scopo di ottenere l’inattivazione microbica.

 

L’inattivazione microbica consiste nella soppressione dell’attività funzionale dei microrganismi. L'inattivazione si può riferire solo a quelli patogeni e il termine è molto spesso legato alla preparazione e alla conservazione di alimenti (es. nel latte pastorizzato i microrganismi patogeni vengono inattivati ma altri sopravvivono).

 

Metodi di inattivazione. La crescita batterica è determinata da numerosi fattori tra cui la disponibilità di acqua, di nutrienti, di sostanze antimicrobiche naturali, di pH, di umidità e di temperatura.

 

Si può ottenere l'inattivazione dei microrganismi con diversi metodi:
- Calore: riscaldamento o congelamento
- Radiazioni ionizzanti e non

 

Per usi soprattutto alimentari con:
- Alte concentrazioni saline
- Conservanti
- Atmosfera controllata
- Alte pressioni idrostatiche
- Correnti ad alto voltaggio

 

Le procedure per ottenere l’inattivazione microbica ed eliminare la contaminazione sono:

 

- La disinfezione: si adotta per distruggere o un germe specifico o in generale tutti i germi patogeni presenti in un determinato sito.
- La sterilizzazione: è una metodica finalizzata alla distruzione di tutti gli esseri viventi, patogeni e non, presenti su un determinato substrato.
- L’antisepsi o batteriostasi: serve per la neutralizzazione di una carica microbica e blocca la riproduzione anche non uccidendo il germe.
- L’asepsi: è il procedimento che impedisce la contaminazione da parte di microrganismi di substrati precedentemente sterilizzati. L'asepsi è riservata in particolare agli oggetti che fanno parte di ambienti o strutture ad alto rischio di infezione per l'uomo quale può essere un comparto chirurgico.
- La disinfestazione: è un intervento per la distruzione di ectoparassiti (es. zecche) o altre specie (topi, ratti) che sono vettori di malattie infettive.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 22/09/2017