Indietro

Medicina preventiva: meno morti e meno malattie

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 03/12/2009

Nella Medicina preventiva si indica come “prevenzione” qualunque attività che riduca la mortalità o un danno dovuti a una certa patologia.

 

Tre sono i livelli di prevenzione, che agiscono in momenti diversi:

-prevenzione primaria comprende i comportamenti che cercano d'evitare/ridurre l'insorgenza/sviluppo di una patologia. Le attività di promozione della salute verso la popolazione sono misure di prevenzione primaria perché riducono i fattori di rischio dell’'insorgenza di quella patologia. (fumo, alcol, stupefacenti ecc.)
-prevenzione secondaria: è quelle che mira alla diagnosi precoce di una patologia nascente, facilitando l’intervenire terapeutico precoce per ridurre gli effetti negativi. (es. pap test).
-prevenzione terziaria: riduce l'impatto negativo di una patologia avviata, ripristinando le funzioni, riducendo le complicazioni e prevenendo le recidive.

 

La segnalazione del rischio sul lavoro. Il lavoratore, nell’ambito della medicina preventiva deve informare il proprio diretto responsabile (detto anche preposto), di situazioni che ritiene pericolose per la salute; così come deve informare il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) designato per gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro (art.47 D.Lgs 81/2008).

 

Informazioni e chiarimenti. Per fugare ogni dubbio è possibile rivolgersi direttamente al Servizio di Prevenzione e Protezione ed al Medico Competente. Sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro è a disposizione un’ampia documentazione anche di facile consultazione che può favorire la riduzione dell’elevata frequenza di questi incidenti spesso mortali che potrebbero essere evitati con semplici accorgimenti:caschi protettivi, maschere, ancoraggi di sicurezza, rispetto delle distanze ecc.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 26/02/2017