Indietro

Il tanatologo forense in caso di morte violenta richiede l'intervento del Magistrato

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 03/12/2009

La morte per il tanatologo forense è una diagnosi ben distinta da un giudizio di previsione sul probabile esito della malattia quando si pronuncia in funzione clinica.

 

Accertamento di morte in ospedale. In questo caso la Direzione Medica ospedaliera deve convocare un Collegio composto da tre medici specialisti in discipline attinenti
Il tanatologo forense è consapevole che il periodo di osservazione non può iniziare prima di 24 ore dall'insulto mortale.
Il Collegio deve valutare la simultaneità delle condizioni cliniche di morte, risultanti da indagini strumentali, per almeno due volte, all'inizio e alla fine di un periodo di osservazione di 6 ore.

 

La polizia mortuaria. Il Regolamento di Polizia Mortuaria prevede che il periodo di osservazione duri fino alla comparsa di fenomeni tanatologici certi, per scongiurare il pericolo di seppellire persone in stato di morte apparente.
Devastazione fisica (decapitazione, maciullazione, ecc...) sono segni di morte certa.

 

Il Medico necroscopo. Quando la morte è avvenuta al di fuori di un Ospedale, il Regolamento di Polizia Mortuaria prevede che la visita del “necroscopo”, ovvero del tanatologo forense, debba essere sempre effettuata non prima di 15 ore dal decesso.

 

Certificati di morte. Nell’ambito documentario è necessario redigere:
• Il Certificato di constatazione del decesso: richiesto a qualsiasi medico che abbia assistito il morente o che sia intervenuto a decesso appena verificato.
• Denuncia delle cause di morte: è obbligatoria solo per chi realmente conosce la concatenazione causale degli eventi che hanno condotto alla morte.

 

Morte violenta. In questo caso il tanatologo forense metterà la salma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 22/09/2017