Indietro

Violenza di genere: privazione di libertà, di dignità e di vita

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 03/12/2009

La violenza di genere, come è ampiamente dimostrato, si scarica su donne e minori con varie modalità e in tutti i paesi del mondo.
In prevalenza si verifica nell'ambito familiare, o nella cerchia di conoscenti, con minacce, maltrattamenti sia fisici sia psicologici, comportamenti persecutori, e persino con percosse, abusi sessuali, delitto d’onore, uxoricidi passionali e premeditati.

 

Le molestie. Anche nei luoghi pubblici e sul posto di lavoro le donne sono spesso oggetto di violenza di genere come molestie e abusi sessuali, stupri e ricatti sessuali. In particolare nei confronti delle lesbiche è commesso il cosiddetto stupro correttivo.

 

I matrimoni coatti. In molti paesi le ragazze giovani sono vittime di matrimonio coatto, matrimonio riparatore, matrimonio con anziani.
Esiste poi il matrimonio in età infantile.

 

Le uccisioni e le lesioni. Altre violenze sulle donne sono le uccisioni a causa della dote, per autonoma scelta sessuale. la lapidazione per adulterio, il getto di acido per sfigurare, lo stupro di guerra, quello etnico ( pulizia etnica ).
Una particolare tragica piaga è il “femminicidio” praticato in India e in Cina, che rappresenta aborto o omicidio selettivo.
Meno appariscenti sono alcuni tipi di violenza di genere come la sterilizzazione forzata, la contraccezione negata, la gravidanza forzata.
Un discorso a parte merita l’infibulazione (rescissione del clitoride) tradizionale di alcune culture e praticata su bambine della prima infanzia.

 

La riduzione in schiavitù. È ancora assai diffusa la privazione della libertà della donna nell’ambito dell’industria internazionale della prostituzione.

 

Il turismo sessuale. Coinvolge imponenti interessi economici ed è accettato anche dai governi di paesi in cui il turismo va in cerca anche di prostituzione anche minorile.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani - Ed. 2009 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - Ed. 2004 - Ideatore coordinatore scientifico Prof. Luciano Vella
- Nuova Enciclopedia Medica - Edizioni Garzanti Libri - Ed. 1987 - AA.VV.
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - Editore CEDAM - Ed. 2009 - Autori: Giusti Giusto





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 21/10/2017