La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » OSTEOPOROSI SECONDARIA

OSTEOPOROSI SECONDARIA

L'osteoporosi secondaria riconosce diversi fattori eziologici (malattie endocrine, gastro-intestinali, ematologiche, malnutrizione, trapianti d'organo e somministrazione protratta di corticosteroidi ed eparina).

CAUSE

Tra i fattori di rischio vanno annoverati i seguenti:

  • Menopausa precoce
  • Sesso femminile
  • Familiarità positiva per osteoporosi o fratture
  • Basso indice di massa corporea
  • Inadeguato apporto di calcio, vitamina D
  • Abuso di alcool, fumo, caffeina
  • Sedentarietà

DIAGNOSI

La diagnosi di osteoporosi si basa principalmente sulla storia clinica, sull'esame obiettivo, sulla valutazione dei fattori di rischio e su un esame strumentale chiamato mineralometria ossea computerizzata (MOC); esame poco invasivo che utilizza i raggi X e valuta la perdita di massa ossea attraverso alcuni parametri come il Tscore (rapporto tra il valore di densità ossea riscontrata e il valore medio di una popolazione di riferimento più giovane).

L'esame deve essere effettuato su due principali siti di valutazione: la regione dorso-lombare e la regione prossimale del femore. La valutazione total-body è sconsigliabile.

I valori di riferimento sono i seguenti:

  • NORMALE T-Score maggiore di -1
  • OSTEOPENIA T-Score compreso tra -1 e -2,5
  • OSTEOPOROSI T-Score minore di -2,5
  • OSTEOPOROSI GRAVE T-Score minore di -2,5 con fratture

TERAPIA

La terapia si avvale di farmaci che inibiscono il riassorbimento osseo e di altri che stimolano la neoformazione ossea sempre garantendo un'adeguata supplementazione di Calcio e di Vitamina D.

PREVENZIONE

La corretta prevenzione può essere fatta svolgendo regolare attività fisica, osservando un'alimentazione ricca di calcio (latte, latticini, verdure e formaggi) e vitamina D (salmone, sardine, uova, latte e burro)

SINTOMI

L'osteoporosi evolve in modo asintomatico fino al verificarsi della frattura, spesso ci si rivolge al medico dopo l'insorgenza dell'evento fratturativo.

La frattura vertebrale (spesso asintomatica) si manifesta con

  • Dolore dorso-lombare di tipo acuto e che si aggrava in presenza di carico.
  • Riduzione della statura
  • Cifosi dorsale (incurvamento della colonna)

La frattura femorale, più drammatica dal punto di vista della disabilità e della mortalità lascia un'invalidità permanente in più del 50% dei sopravvissuti.

I medici consultabili appartengono ad una libera scelta di abcsalute.it e non sono integrati nella sintergia "Atlante Anatomico Dinamico" con l'Università LA SAPIENZA

Consulta i medici

Dr Giorgio Pizzarello
Ortopedia e traumatologia
Roma (ROMA)
Specializzato in Ortopedia e Traumatologia
Laurea: Medicina e Chirurgia (1972)

Consulta gli articoli

Ortopedia: dalla chirurgia della mano a quella del rachide

L'ortopedia è la disciplina chirurgica che tratta le affezioni dell'apparato locomotore.   L'ortopedia comprende: - la…

Artrosi cervicale: degenerazione delle cartilagini e delle articolazioni del rachide cervicale

L'artrosi cervicale o cervicoartrosi è una degenerazione patologica e progressiva della regione superiore della colonna…

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016