Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Allenamento per tonificare le gambe

Indietro

Allenamento per tonificare le gambe

Affondi per tonificare le gambe
Affondi per tonificare le gambe - GettyImages.com






vota


Chi vuole tonificare i muscoli delle gambe ha una sola strada da seguire: fare un allenamento mirato per le gambe, con costanza e attenzione.
Avere gambe toniche, sode e snelle è il sogno di ogni donna e anche di molti uomini, specie in estate quando la prova costume costringe a mettersi allo specchio per fare il punto sulla propria forma fisica. Correre ai ripari ora, a estate inoltrata, richiede una volontà di ferro che potrà essere ben ripagata.

 

Gli affondi sono l’esercizio ideale per allenare i muscoli delle gambe e renderle toniche e snelle. Ci sono 4 macro gruppi di esercizi di affondi, vediamo di seguito quali sono e come si eseguono.

 

Affondi inversi

Gli affondi inversi servono a tonificare i muscoli posteriori delle gambe, inclusi quelli di cosce e glutei. Eseguire gli affondi inversi è semplice: in piedi, a gambe unite, portiamo una gamba indietro e contemporaneamente pieghiamo l’altra. Il segreto di un buon affondo inverso è tenere il busto eretto e gli addominali contratti. Teniamo l’affondo per qualche secondo, torniamo nella posizione iniziale e ripetiamo alternando le gambe per una serie di 10 affondi per gamba.
Se eseguito correttamente, facendo questo esercizio sentiremo una piacevole sensazione di allungamento muscolare.

 

Affondi frontali

Gli affondi frontali si eseguono per allenare gambe e glutei fino a rendere entrambi sodi e snelli.
La posizione di partenza degli affondi frontali è la stessa di quelli inversi, ma invece che dietro la gamba deve andare in avanti piegandosi fino a portare il ginocchio a 90°, mentre quella che resta dietro si flette fino quasi a sfiorare il pavimento. Teniamo il busto eretto e le mani sui fianchi per avere maggiore stabilità. Ripetiamo alternando le gambe per una serie di 10 affondi per gamba.

 

Affondi laterali

Per gli affondi laterali la posizione di partenza è in piedi con le gambe divaricate. Pieghiamo una gamba e distendiamo l’altra tenendo entrambi i piedi aderenti al pavimento. A questo punto, facciamo un affondo laterale con il busto eretto in direzione della gamba piegata. Ripetiamo alternando le gambe per una serie di 10 affondi per gamba.

 

Affondi con i pesi o con il bilanciere

Gli affondi sono esercizi per le gambe che si possono eseguire sia in palestra che a casa. Oltre alle modalità che abbiamo mostrato, si possono eseguire gli affondi con i pesi o con il bilanciere per aumentare lo sforzo muscolare e avere muscoli delle gambe più forti in minor tempo. In tal caso, il nostro consiglio è di usare pesi o bilanciere solo dopo aver imparato a eseguire gli esercizi di allenamento gambe a corpo libero.
Ci fermiamo qui e auguriamo a voi tutti buon allenamento per tonificare le gambe e rinforzare i muscoli delle gambe – e non solo – con tanti sani esercizi.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 31/03/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.