Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Editing genetico elimina il DNA dell’HIV

Indietro

Editing genetico elimina il DNA dell’HIV

Editing genetico contro l'Aids
Editing genetico contro l'Aids






vota


Si chiama editing genetico la tecnica di ingegneria che ha permesso a un team di ricercatori italiani e statunitensi di eliminare il DNA dell’HIV dai pazienti affetti dal virus dell’AIDS.

 

Come suggerisce l’espressione, l’editing consiste nel tagliare ed eliminare dalla sequenza del DNA esclusivamente il genoma virale dell’HIV per poi ricucire le estremità del DNA sano. È un traguardo agognato da tempo per dare alle persone sieropositive un’alternativa alle terapie da seguire a vita per tenere a bada il virus dell’HIV.

 

La definizione della forbice molecolare per eradicare il DNA estraneo dalla cellula ospitante nasce dalla collaborazione tra il Laboratorio di Ricerca Traslazionale del Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgiche dell’Università Statale di Milano e il Department of Neuroscience della Lewis Katz School of Medicine presso la Temple University.

 

Non solo HIV: i risultati positivi dei test di laboratorio fanno ben sperare che si possa ricorrere all’editing genetico anche per intervenire su altre patologie. La componente essenziale è l’estrema precisione del taglio e l’introduzione di un Rna guida che, nella cellula, sia capace di tramutarsi in un virus a Dna tale da estromettere quello estraneo. Per capire meglio l’importanza dell’esito di questa sperimentazione, riportiamo le parole di Pasquale Ferrante, ricercatore dell’Università di Milano:

 

I medicinali antiretrovirali funzionano riducendo la quantità di virus in grado di replicarsi, però non consentono ancora di superare uno dei tabù dell’HIV come di tutti i retrovirus. Questi microrganismi sono virus a Rna che quando entrano nella cellula si trasformano in virus a Dna. Il loro genoma, denominato Dna provirale, si integra in quello della cellula infettata e finora era impossibile escinderlo in maniera mirata”.

 

Lo step successivo sarà testare l’editing genetico sugli animali geneticamente vicini all’uomo, e poi cominciare i trial clinici sull’essere umano, presumibilmente tra 1-2 anni. Se anche queste sperimentazioni daranno esiti positivi, l’AIDS sarà una malattia sempre più curabile.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/10/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.