Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • I rischi dell’elettrostimolazione muscolare

Indietro

I rischi dell’elettrostimolazione muscolare

Elettrostimolazione muscolare
Elettrostimolazione muscolare






vota


Stare in forma comporta sacrificio, dalla scelta di un’alimentazione equilibrata alla costanza di svolgere un’attività fisica sostenuta. È un impegno che esalta gli amanti del fitness e scoraggia chi non vuole saperne di sudare. L’abbiamo detto ieri: per arrivare in perfetta forma alla prova costume bisogna prepararsi durante tutto l’anno e non ridursi all’ultimo mese utile.

 

Eppure, le scorciatoie non mancano: la stimolazione elettrica muscolare, per esempio. Si applicano gli elettrodi in diversi punti del corpo in corrispondenza dei muscoli che s’intende potenziare in modo che l’elettricità stimoli i tessuti muscolari in un’alternanza di contrazione e rilassamento. In questo modo, anche le persone più pigre e restie al fitness possono avere muscoli tonici. Questo metodo è efficace se affiancato a un normale allenamento e a un uso contenuto degli elettrostimolatori, in caso contrario può provocare dei disturbi da non sottovalutare.

 

Elettrostimolazione muscolare: rischi

Le persone con la pelle particolarmente sensibile possono riscontrare un intenso rossore cutaneo dopo l’uso degli elettrostimolatori. È una reazione passeggera al calore infuso ai muscoli dall’elettricità, se invece persiste è necessario contattare il proprio medico per verificare che non ci siano disturbi più importanti. Per esempio, la rottura di vasi sanguigni e capillari sottopelle che si manifesta con lividi, o ancora persistenti dolori muscolari. In questo caso, potrebbe essersi verificato uno dei finora rari casi di rabdomiolisi causata da elettrostimolazione muscolare.
Rabdomiolisi è il termine medico usato per indicare la rottura delle fibre muscolari e il conseguente rilascio nel sangue di sostanze come calcio, acido urico e mioglobina che, presenti in alcune zone del corpo, possono provocare preoccupanti condizioni cliniche.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 19/10/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti