Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Dall’OMS le linee guida contro le malattie della sedentarietà

Indietro

Dall’OMS le linee guida contro le malattie della sedentarietà

Vita sedentaria
Vita sedentaria - iStockphoto.com






vota


L’Italia è tra i paesi Europei più sedentari: il 60% della popolazione italiana ammette di non svolgere alcuna attività fisica, e il dato più allarmante riguarda i giovani di età compresa tra i 15 e i 17 anni che risultano essere più sedentari degli adulti.

 

Un riscontro preoccupante di quanto già sappiamo da tempo ossia che, nonostante le numerose campagne a sostegno dello sport e del movimento in genere, la pigrizia, il lavoro e le attività sedentarie restano di gran lunga le preferite dagli italiani. L’OMS reagisce divulgando le linee guida del benessere attivo attraverso la “Strategia dell’attività fisica 2016-2020” la cui edizione italiana, curata da Uisp – Unione italiana sport per tutti – racchiude in 60 pagine le indicazioni da seguire per combattere la sedentarietà e i rischi correlati.

 

Sovrappeso e obesità dovute a uno stile di vita inattivo sono due malattie in costante aumento anche in Italia, e oltre che sull’incremento della spesa pubblica sanitaria, si ripercuotono sulla crescita del 5% delle malattie coronariche, del 9% dei tumori al seno, e del 10% dei tumori del colon e del 7% del diabete di tipo 2. Quanto all’ultimo dato, ricordiamo che al diabete è dedicata la Giornata Mondiale della salute 2016.
Ai disturbi di salute derivanti dalla sedentarietà si sommano altri effetti correlati come l’aumento delle morti in età giovane, l’inabilità al lavoro e i congedi per malattia.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanita un’indicazione chiara: tutta la popolazione di ogni stato deve svolgere attività fisica secondo le proprie età e possibilità. I giovani dai 5 ai 17 anni dovrebbero svolgere 60 minuti di sport al giorno, mentre gli adulti dai 18 ai 65 anni e gli anziani over65 dovrebbero impegnarsi in un’attività fisica per 150 minuti a settimana, cioè circa 20 minuti di attività aerobica al giorno.

 

Uno dei maggiori ostacoli nella lotta alla sedentarietà è la scelta di uno sport. Sono tante le persone a cui non piace la palestra e che non hanno la motivazione necessaria per impegnarsi in uno sport. Entrambe non sono ragioni sufficienti per rinunciare al movimento. Per adulti e anziani, per stare in forma e allontanare il rischio di sedentarietà è sufficiente cambiare alcune abitudini quotidiane: usare la bicicletta e i mezzi pubblici invece della macchina, per esempio, equivale a fare attività fisica per 20 minuti al giorno; scendere a una fermata prima della propria destinazione, evitare l’ascensore, fare la spesa a piedi, quando possibile, sono piccole soluzioni che regalano innegabili benefici a tutto il corpo e, perché no, aiutano anche a scaricare stress e pensieri ossessivi.

 

Nella Strategia dell’attività fisica 2016-2020 l’OMS sottolinea quanto la città sia determinante per contrastare la sedentarietà. Per questo l’OMS incoraggia i progetti di health cities capaci, cioè, ci applicare politiche tali da educate tutti i cittadini – giovani, adulti e anziani – alla cultura della prevenzione attraverso l’attività fisica.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 29/09/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.