Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • World Brain Day 2016: attivarsi contro l’invecchiamento cerebrale

Indietro

World Brain Day 2016: attivarsi contro l’invecchiamento cerebrale

World Brain Day 2016
World Brain Day 2016






vota


Oggi, come ogni 22 luglio dal 2014, ricorre il World Brain Day, una giornata dedicata al cervello che ogni anno si focalizza su una tematica. Il World Brain Day 2016 è dedicata a “L’invecchiamento della popolazione e la salute del cervello: l’invecchiamento cerebrale”.

 

La World Federation of Neurology ha l’obiettivo di diffondere in modo capillare la consapevolezza della corretta prevenzione delle malattie neurodegenerative che interessano il cervello. Tema che la SIN – Società Italiana di Neurologia – promuove da tempo in Italia.

 

L’ictus, la demenza e il Morbo di Parkinson sono tre delle più diffuse malattie neurodegenerative la cui incidenza aumenta all’aumentare dell’età. Oggi il 12% della popolazione mondiale, pari a 800 milioni di persone, ha più di 60 anni, e si stima che nel 2050 diventeranno ben 2 miliardi.

 

La durata della vita media si è allungata e ciò comporta un costante aumento dell’invecchiamento della popolazione mondiale e, dunque, un incremento di malattie neurodegenerative derivanti dalla vecchiaia.

 

Tutelare la salute del cervello e prevenire le malattie neurodegenerative è possibile. Una dieta equilibrata e l’esercizio fisico moderato ma costante sono ottimi presupposti per la salute neurologica, e per mantenere il cervello attivo e sano un valido aiuto arriva dalle attività intellettuali. Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, il rischio di contrarre la demenza è del 74% più basso nelle persone che si dilettano con i giochi da tavolo, del 35% in meno in coloro che leggono intensamente, percentuale che può raggiungere il 69% in coloro che suonano un strumento musicale e il 41% in quanti si divertono con i cruciverba.

 

Inoltre, è bene sottoporsi regolarmente ai più comuni esami medici di controllo e comunicare al proprio medico qualsiasi cambiamento di salute, anche apparentemente poco importante: la buona routine aiuta a prevenire le malattie neurodegenerative e a proteggere la salute del cervello.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 14/11/2019 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.