Indietro

Informati su un esame, un trattamento, una prestazione sanitaria

Biopsia prostatica trans-rettale ecoguidata


La biopsia prostatica trans-rettale ecoguidata è un esame diagnostico che rappresenta uno strumento di diagnosi precoce del tumore alla prostata. È un esame invasivo eseguito o senza anestesia o in anestesia locale, spinale o generale, in base alle esigenze e alle peculiarità del paziente. 

Il medico chiede al paziente di assumere la posizione ginecologica, cioè supino e con le gambe flesse divaricate, e con un ago Tru-cut effettua 12 o più prelievi da diversi distretti della prostata. Questo metodo si è rivelato più efficace del solo prelievo dalla zona sospetta o che presenta anomalie come i noduli ipoecogeni, e la precisione è assicurata dal fatto di essere un esame ecoguidato dallo specialista. 

La biopsia prostatica trans-rettale ecoguidata dura circa 30 minuti ed è attendibile se il paziente osserva scrupolosamente le indicazioni date per la preparazione all’esame

- sospendere l’eventuale trattamento con farmaci anticoagulanti; 

- seguire una terapia antibiotica 5 giorni prima e l'esame diagnostico; 
- segnalare eventuali allergie ai farmaci; 
- presentarsi alla visita specialistica con i referti degli esami precedenti riguardanti la prostata.

A volte, nonostante l’osservanza scrupolosa di tutti i parametri necessari da seguire, accade che la biopsia prostatica sia gravata dai cosiddetti “falsi negativi”, cioè la mancata diagnosi istologica di tumore, anche in sua presenza. Le cause possono essere attribuite a difficoltà tecniche a eseguire il prelievo, diagnosi anatomo-patologica incerta o presenza di microfocolai. In tal caso l’urologo, in base alla situazione clinica, valuta la possibilità e la necessità di ripetere l’esame. 

I medici consigliano di non presentarsi da soli all’esame, perché dopo la biopsia prostatica trans-rettale il paziente potrebbe avere bisogno di restare in clinica (o nello studio medico) per alcune ore, e in ogni caso è sconsigliato guidare, andare in moto, in bicicletta e svolgere le normali attività per le successive 24 ore dall’esame. Il materiale prelevato durante la biopsia viene analizzato in laboratorio e l’urologo indicherà al paziente la terapia da seguire in base ai risultati ottenuti.




Tag: biopsìa
Specialisti: Urologia

Da NOTIZIE PER LA SALUTE , BLOG e ATLANTE ANATOMICO

Tiroidite: infezione che può portare a una disfunzione

La tiroidite è un’infezione alla tiroide, con dolore intenso in sede, irradiato verso l’orecchio, con febbre e malessere generale, accentuato alla palpazione. Se...

Celiachia: malattia cronica determinata da intolleranza al glutine

La celiachia è una malattia cronica infiammatoria, denominata anche morbo celiaco, determinata da un’intolleranza al glutine, una sostanza presente nel grano, nell’orzo,...

Ecografia prostatica: esame diagnostico per le patologie della prostata.

L'ecografia prostatica transrettale ha assunto negli ultimi anni notevole importanza nello studio delle patologie a carico della prostata. Si tratta di un esame non doloroso che consiste...

Carcinoma della mammella: tumore al seno

Il carcinoma della mammella è la neoplasia maligna più frequente nelle donne, soprattutto nel periodo della menopausa ma aumentano i casi tra le ragazze. È stato...




ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016